Arte e sport, il Muhammad Alì di Di Leva al Napoli Teatro Festival

video Recuperare la relazione tra arte e sport. Nasce così Sportopera, la sezione del Napoli Teatro Festival Curata da Caludio Palma che comprende 18 appuntamenti. Uno di questi è andato in scena al teatro Sannazaro. Si tratta di "Muhammad Alì", uno spettacolo di Pino Carbone e Francesco Di Leva con Francesco Di Leva, drammaturgia Linda Dalisi contributi di Roberto Bolle, Willem Dafoe, Marco D’Amore, Mario Martone scene Mimmo Paladino costumi Ursula Patzak musiche Marco Messina e Sasha Ricci. In scena un attore e un regista che sotto gli occhi degli spettatori costruiscono emotivamente, poeticamente e artisticamente lo spettacolo. L’ispirazione nasce concretamente dal corpo di Muhammad Ali, un corpo allenato, messo in gioco, sfidato, osannato, osservato, acclamato, un corpo astuto che sa come attutire un colpo, un corpo pronto, forte, nero, in ebollizione. Un corpo che fa delle differenze una forza, un vanto, una battaglia.a cura di Anna Laura De RosaVideo Napoli Teatro festival

Cinema America, la carica dei registi: "I ragazzi hanno fatto miracoli"

video I ragazzi del cinema America lasciano il centro, la piazza di San Cosimato e portano le loro serate di film, registi e discussioni in periferia: a Tor Sapienza, a Ostia, a monte Ciocci. Un addio consumato dopo il braccio di ferro con il comune che dopo quattro anni di rassegne chiedeva ai ragazzi la partecipazione a un bando. Ecco la risposta del portavoce dei ragazzi, Valerio Carocci e le voci a sostegno di alcuni dei molti registi che li sostengono: Carlo Verdone, Mario Martone, Riccardo Milani, il produttore Angelo Barbagallo, Lidia Ravera, Alessandro Roja.Interviste di Arianna Finos

Milano, la prima della Scala vista da dietro le quinte

video Dieci minuti di applausi hanno salutato alla Scala 'Andrea Chénier', l'opera di Umberto Giordano con la direzione del maestro Riccardo Chailly e la regia di Mario Martone, capolavoro del verismo italiano che ha inaugurato la stagione del teatro lirico milanese. In questo video, pubblicato sull'account Facebook ufficiale della Scala, il dietro le quinte dell'opera Video: Facebook/Teatro alla Scala