Regeni, presto l’incontro fra polizie

article ROMA. La svolta nell'indagine sulla morte di Giulio Regeni, il ricercatore originario di Fiumicello scomparso al Cairo il 25 gennaio e ritrovato cadavere il 3 febbraio, potrebbe arrivare entro le due prossime settimane. Dopo la missione compiuta lunedì al Cairo dal procuratore capo di Roma Gius...

«Una contropartita per il rilascio»

«Contropartite ci sono sempre quando uno riesce a liberare ostaggi, ma non sempre sono di tipo economico». Lo ha detto il presidente del Copasir Giacomo Stucchi, parlando dell’ipotesi che sia stato pagato un riscatto per la liberazione delle due cooperanti sequestrate in Siria (foto). La c

«Una contropartita per il rilascio»

«Contropartite ci sono sempre quando uno riesce a liberare ostaggi, ma non sempre sono di tipo economico». Lo ha detto il presidente del Copasir Giacomo Stucchi, parlando dell’ipotesi che sia stato pagato un riscatto per la liberazione delle due cooperanti sequestrate in Siria (foto). La c

Gentiloni: «Il riscatto solo un’illazione»

di Maria Rosa Tomasello wROMA Raccontano di non avere subito violenze. Nessun abuso. Di essere state tenute in varie prigioni nell’area nord della Siria, sotto la sorveglianza di carcerieri sempre a volto coperto, di avere attraversato momenti critici, durante una prigionia dura. Di non sa

Gentiloni: «Il riscatto solo un’illazione»

di Maria Rosa Tomasello wROMA Raccontano di non avere subito violenze. Nessun abuso. Di essere state tenute in varie prigioni nell’area nord della Siria, sotto la sorveglianza di carcerieri sempre a volto coperto, di avere attraversato momenti critici, durante una prigionia dura. Di non sa

La sfida disperata del Senatur a Salvini

MILANO Fra poco più di una settimana, la Lega Nord sceglierà il suo nuovo leader: sarà una lotta fra Matteo Salvini, il segretario lombardo dato per favorito, e Umberto Bossi, il vecchio leader che solo all'ultimo è riuscito a raccogliere le mille firme necessarie a presentarsi. Con la rac

La sfida disperata del Senatur a Salvini

MILANO Fra poco più di una settimana, la Lega Nord sceglierà il suo nuovo leader: sarà una lotta fra Matteo Salvini, il segretario lombardo dato per favorito, e Umberto Bossi, il vecchio leader che solo all'ultimo è riuscito a raccogliere le mille firme necessarie a presentarsi. Con la rac

Dalla mozzarella al circo, assalto alla diligenza

ROMA Non solo cuneo fiscale e tasse sulla casa, ma anche circhi, mozzarelle di bufala, bande musicali fino a musei da realizzare nelle aree di parcheggio autostradali. Tra gli oltre tremila emendamenti alla legge di stabilità, spuntano anche proposte piuttosto strampalate presentate dai se

Stucchi: «Le mail controllate negli States»

di Fabio Chiusi wROMA Dopo mesi di silenzi, anche la politica italiana ha preso atto che il Datagate ci riguarda. Ma i chiarimenti, chiesti agli Usa finalmente anche da Enrico Letta, scarseggiano. Così il direttore del Dipartimento informazioni per la sicurezza, Giampiero Massolo, dopo una

Senza Titolo

di Annalisa D’Aprile wROMA Si complicano le vicende del “Datagate”, lo scandalo legato alle attività di spionaggio degli Stati Uniti (falla rivelata dall'ex analista della Cia, Edward Snowden), che dopo la Francia sembra tirare in mezzo anche l'Italia. Il giorno dopo la telefonata riparatr

Senza Titolo

di Andrea Di Stefano wMILANO La cessione del controllo di Telecom agli spagnoli di Telefonica «pone seri problemi di sicurezza nazionale, visto che la rete Telecom è la struttura più delicata del Paese, attraverso cui passano tutte le comunicazioni dei cittadini italiani ed anche quelle pi

Snowden chiede asilo anche all’Italia

di Cinzia Lucchelli wROMA Nel giorno in cui si scopre che Edward Snowden, la “talpa” che ha svelato i segreti della sorveglianza elettronica degli Usa sui paesi alleati, ha chiesto asilo politico anche all'Italia, il Copasir fa sapere che non c’è stato alcun passaggio illegale di dati dal

Snowden chiede asilo anche all’Italia

di Cinzia Lucchelli wROMA Nel giorno in cui si scopre che Edward Snowden, la “talpa” che ha svelato i segreti della sorveglianza elettronica degli Usa sui paesi alleati, ha chiesto asilo politico anche all'Italia, il Copasir fa sapere che non c’è stato alcun passaggio illegale di dati dal

Napolitano insiste: «Risposte soddisfacenti»

ROMA Enrico Letta parla dopo l’annuncio del presidente americano Barack Obama: «Le sue parole mi confortano sul fatto che avremo chiarimenti, non ho dubbi che arriveranno» dice dopo aver concordato con il ministro degli Esteri Emma Bonino la richiesta di informazioni agli Usa. Ma il disagi

Il Copasir affronta il “versante italiano”

In Italia «non abbiamo un Datagate» come quello americano. Lo ha sottolineato ieri il presidente del Copasir Giacomo Stucchi (foto), poco prima della riunione in cui il comitato sui servizi segreti ha deciso come procedere proprio per discutere del «versante italiano» del datagate. Nell’in

Giunta elezioni, furiosa lite tra i grillini

di Fiammetta Cupellaro wROMA Nonostante le discussioni, sul fronte delle Commissioni di garanzia, la cui presidenza spetta alle opposizioni, tutto è andato come previsto. La presidenza del Copasir (il Comitato di controllo dei servizi di informazioni) è stata affidata al senatore leghista