Daniela Pobega ritorna in Italia amore e criminalità nel Bronx

TRIESTE. La cantante triestina Daniela Pobega, dopo i tanti musical di successo all'estero, torna a calcare un palco italiano, in scena fino al 19 maggio al Teatro Nuovo di Milano con "A Bronx Tale", per la regia di Claudio Insegno, con la direzione musicale di Claudia Campolongo e le coreografie di Luca Peluso. La storia, ambientata nel Bronx, racconta del gangster Sonny, mentore di un ragazzino italiano di nome Calogero. Quando il giovane assiste a una sparatoria, inizia il rapporto duraturo tra lui e Sonny, osteggiato dal padre Lorenzo. Calogero cresce sotto l'ala di entrambi gli uomini, diviso tra l'onestà paterna e l'ammirazione per Sonny. Gli amici di Calogero nel corso degli anni vengono coinvolti in furti, sparatorie e lotte a sfondo razzista. Quando il giovane si innamora di una ragazza afro-americana, le cose si complicano: la sua maturità è segnata dalla tragedia, ma Calogero si rende conto di quanti volti abbia l'amore.Ventitrè performer danno vita a uno spettacolo pieno di numeri dance ad alta energia e canzoni originali firmate da Alan Menken, il cantautore di Beauty and the Beast, e adattate in italiano da Mario Finulli. La cantante triestina, reduce da concerti, eventi speciali e spettacoli, torna con entusiasmo a teatro. «Sono molto felice di rientrare in Italia con un bel ruolo - racconta Pobega -. Il mio personaggio si chiama Jane, è una ragazza afro-americana che si innamora di Calogero, pur sapendo che la loro potrebbe essere una storia, se non impossibile, molto difficile, alla luce della differenza razziale. Tuttavia, inizialmente scettica, Jane si lascia convincere da Calogero e molto coraggiosamente decide di non preoccuparsi della gente, e di seguire il suo cuore. Sono eccitatissima -sottolinea - di prender parte a questo musical con le meravigliose musiche di Alan Menken, un cast strepitoso e per la prima volta l'occasione di lavorare con il regista Claudio Insegno».Micol Brusaferro