Alla cultura 4,2 milioni per 136 progetti

TRIESTEDallo ShorTs International film festival dell'associazione Maremetraggio al progetto di divulgazione umanistica della Società friulana di archeologia Onlus. Dalla stagione di Muggia Teatro al Pordenone Music Festival dell'associazione culturale Farandola. Dal teatro per i ragazzi e i giovani in età scolare ideato dall'associazione Studio giallo di Trieste al Festival Thomas Schippers proposto dall'omonima associazione. Ammonta a circa 4,2 milioni di euro lo stanziamento complessivo relativo agli 11 avvisi annuali per le attività culturali, le cui graduatorie sono state rese ieri disponibili per la consultazione sul sito della Regione Fvg (www.regione.fvg.it). I bandi, che scadevano il 22 novembre, erano riservati a enti pubblici, associazioni e soggetti senza fine di lucro per iniziative culturali di varia natura.Sono 136 i progetti finanziati nei rispettivi 11 bandi secondo le graduatorie approvate dalla direzione regionale Cultura in base alla legge regionale 16 del 2014. Il bando più corposo è quello che riguarda eventi e festival nel settore spettacolo dal vivo, con 2.275.815 euro distribuiti a 60 beneficiari con cifre fra i 20 mila e i 40 mila euro per ciascun progetto. Nel bando per stagioni e rassegne di spettacolo dal vivo, 12 i soggetti finanziati per totali 339.111,75 euro ripartiti fra i 15 e i 30 mila per ciascun progetto. Quanto al bando su produzioni di spettacoli teatrali di prosa, due stanziamenti da 40 mila euro ciascuno sono andati alla già citata Studio giallo e all'associazione culturale Mamarogi per il progetto "Quello che conta sono i soldi". Sette le realtà finanziate per un totale di 209.630 euro nel settore dell'attività concertistica e delle manifestazioni musicali delle orchestre regionali: dalla sede triestina dell'associazione associazione Mozart Italia all'Aurora ensemble, dalla Civica orchestra di fiati Verdi di Trieste all'associazione culturale Camerata strumentale italiana fino all'associazione Scuola per giovani musicisti con il progetto "Tamburi di pace". Sette anche i soggetti finanziati per complessivi 175.000 euro nel bando sulle manifestazioni di valorizzazione della cultura cinematografica e dell'audiovisivo, fra cui l'associazione Kinoatelje, la Casa del cinema di Trieste, il centro giovanile San Michele per il Cervignano film festival. I singolli incentivi più consistenti - 50 mila euro ciascuno - vanno ai due festival cinematografici internazionali proposti da Maremetraggio, e dall'Apclai per il Festival del cinema latino americano. Nel bando per le manifestazioni espositive otto i soggetti finanziati con cifre pressoché uguali per un totale di 199.900 euro, fra cui i 25 mila euro per la mostra su Leopoldo Metlicovitz proposta dal Comune di Trieste e altrettanti per "Robotics, arte e robotica" promosso dal Gruppo 78. Per attività di divulgazione della cultura umanistica sono finanziati 10 soggetti per un totale di 216.270 euro, mentre quello per la cultura scientifica indica 8 soggetti per un totale di 181.550 euro: si va da "Science & the City" dell'Icgeb alla "Astronomia e scienza per tutti" del Circolo di Farra d'Isonzo. Infine, 16 i soggetti finanziati per un totale di 391.680 euro nel bando per iniziative progettuali di divulgazione della cultura umanistica da parte di istituti; e 4 nel bando sui progetti di valorizzazione della memoria e della testimonianza storica che assegna in tutto 20.000 euro.Le risorse, si fa notare dall'assessorato alla Cultura guidato da Gianni Torrenti, sono salite anche quest'anno di 500 mila euro, «dato che consolida il primato del Fvg a livello nazionale per i fondi destinati alle attività culturali, in proporzione rispetto al numero di abitanti» ma anche «in valore assoluto».