Senza Titolo

di Cristina FaventoIl Capodanno è alle porte e sono in molti a scegliere località di montagna per trascorrere la notte più festosa dell'anno. Un'ottima opzione è certamente Arabba, in lingua ladina "Reba", una frazione del comune di Livinallongo del Col di Lana, ai piedi del Passo Pordoi e del Passo Campolongo. La località si trova nel cuore delle Dolomiti bellunesi, a 1600 metri di altezza, nella valle di Fodom. È uno dei principali centri turistici invernali della zona, incluso nel comprensorio Dolomiti Superski. Il paesaggio circostante è davvero spettacolare: circondata dall'imponente Gruppo del Sella, a sud guarda verso la maestosa Marmolada.Arabba è un ottimo punto base sia per iniziare lo skitour del Sellaronda ed è famosa per la zona sciistica di "Porta Vescovo": da qui oltre che dal Passo Padon, è infatti possibile raggiungere la Regina delle Dolomiti, la Marmolada appunto, da dove si inizia una vertiginosa discesa di 12 km (da quota 3.269 fino ai 1.450 metri di Malga Ciapela). Ma non c'è solo lo sci, nella stagione si va dalle adrenaliniche discese in slittino all'arrampicata sulle cascate di ghiaccio, dalle corse con le motoslitte allo scialpinismo, dalle escursioni con le racchette da neve al pattinaggio su ghiaccio, e altro ancora.Per rigenerarsi e gustarsi i meravigliosi panorama con lentezza, ad esempio, ci sono due bei percorsi ad anello - i "Terioi de Fodom" - adatti a passeggiate con le ciaspole nel bosco. Il primo ("Teriol Gana") ha una lunghezza di un chilometro immerso nel verde mentre il sentiero naturalistico "Teriol Salvàns" arriva a sfiorare il chilometro e mezzo e dà modo di ammirare flora e fauna locali, rilassandosi lontano da smog e rumori cittadini.Per chi vuole abbandonare gli sci a favore dello snowboard o per improvvisare qualche salto è nato anche il progetto Funslope Arabba, un ibrido tra una pista, uno snowpark e un tracciato da cross, con piccoli salti, onde, curve ripide, dossi e facili ostacoli. La pendenza ideale è molto moderata e corrisponde a quella di una pista blu, pensata per vari livelli, sia per principianti che per esperti insomma. L'area delimitata, adatta anche a famiglie, si trova a un'altitudine di quasi 2 mila metri ed è servita dalla seggiovia Le Pale, che collega la zona del Burz a quella di Bec De Roces - Passo Campolongo.Come da tradizione, infine, il 31 dicembre è in programma la fiaccolata di fine anno aperta a chiunque voglia partecipare, con partenza e ritrovo finale alla base della seggiovia Burz, dove gli sciatori si uniranno a tutti coloro che hanno partecipato ma senza gli sci. Così, fra un morso di panettone, un sorso di the caldo o vin brulé, si festeggerà tutti assieme con un brindisi l'arrivederci del 2017.©RIPRODUZIONE RISERVATA