Duino "elimina" l'amianto dalle scuole

di Ugo SalviniwDUINO AURISINAScatta l'operazione di bonifica dall'amianto nelle scuole dell'infanzia del Comune di Duino Aurisina. L'ha avviata il sindaco, Daniela Pallotta, di concerto con le dirigenti scolastiche delle sezioni italiana e slovena dell'Istituto comprensivo Rilke, Cinzia Scheriani e Fulvia Premolin. Si tratta di un'operazione attesa da tempo, soprattutto dai genitori dei circa 90 bambini che frequentano gli edifici oggetto dell'intervento.Alla ripresa dell'attività scolastica, a settembre, i 65 della sezione italiana, che normalmente utilizzano gli edifici di Sistiana e Duino, si trasferiranno nella scuola del Villaggio del Pescatore, mentre i 17 della sezione slovena andranno invece nella scuola di Malchina. «Ho convocato una conferenza di servizi in Municipio - spiega Pallotta - con le dirigenti Scherani e Premolin, l'assessore per l'Urbanistica, la Pianificazione territoriale, i Lavori pubblici e il Patrimonio, Lorenzo Pipan, il consigliere comunale delegato, Stefano Battista, i funzionari comunali responsabili, Mitja Cebulec e Marco Cartagine, per programmare e coordinare i lavori di manutenzione straordinaria, necessari per la rimozione dell'amianto presente nella sede della scuola dell'infanzia di Duino e in quella della Scuola dell'infanzia di Sistiana». Pallotta ha spiegato di aver convocato l'incontro con tutte le parti interessate per confermare che «il futuro metodo di lavoro sarà quello della condivisione di problemi e soluzioni».I lavori di bonifica inizieranno entro il mese di settembre: per essi si prevede una durata di 120 giorni, per quanto riguarda la sede scolastica di Duino, e di 70 per quella di Sistiana. «Le due dirigenti - ha aggiunto Pallotta - si sono subito attivate per informare le famiglie del disagio e, nei prossimi giorni, ci saranno anche incontri informativi con le famiglie».In particolare, oggi pomeriggio è previsto quello con i genitori dei bambini che frequentano la scuola d'insegnamento slovena con la dirigente Premolin. «Ringrazio i genitori - ha proseguito il sindaco - che hanno capito la situazione, accettando di buon grado la situazione. Il cantiere permetterà di risolvere l'annoso problema della presenza dell'amianto negli edifici frequentati dai loro figli. Questi lavori - ha ricordato Pallotta - avrebbero dovuto essere avviati in marzo, quando la precedente amministrazione, pur essendo in gestione straordinaria, visto che le risorse finanziarie erano comunque a disposizione, avrebbe potuto farli partire, anche perché si tratta di un intervento di somma urgenza. Con gli uffici - ha concluso Pallotta - stiamo cercando di organizzare un servizio di scuolabus che possa facilitare le cose, portando i bambini nelle sedi provvisorie».Il sindaco, sul fronte del trasporto dei bambini sull'altipiano, ha contattato in questi giorni l'assessore del Comune di Trieste, Angela Brandi, che ha garantito la massima disponibilità della sua amministrazione per risolvere il problema dello scuolabus a Santa Croce, dove c'è una scuola, che fa parte anch'essa dell'Istituto comprensivo Rilke, ma che si trova nel territorio comunale di Trieste. All'orizzonte si profila intanto anche l'intervento di bonifica dall'amianto nella scuola media de Marchesetti di Duino Aurisina: l'inizio dell'intervento dovrebbe essere fissato per la pausa estiva 2018. ©RIPRODUZIONE RISERVATA