La Juventina si conferma è lei l’anti-San Luigi

GORIZIA Solo conferme, dalla Juventina, che vince ancora (e piuttosto agevolmente) e imbandisce nel modo migliore la tavola per il big match del prossimo fine settimana in casa della capolista San Luigi, lo scontro che potrebbe valere una bella fetta di stagione. La Juventina ci arriva bene, c'è ed è pronta. Lo si è visto una volta di più domenica pomeriggio a Sant'Andrea, contro il Primorec, nella partita vinta 4-1 dai goriziani che non hanno avuto nemmeno bisogno di inserire le marce alte. A segno Bardini, Antonutti (con la complicità del portiere avversario, ma la crescita del centrocampista è una delle notizie migliori per Sepulcri), Nardella su rigore e Dragosavljevic. Così pian piano la Juventina sta cancellando anche il ritornello della difesa solida accompagnata da un attacco sterile. La retroguardia comandata da Bon resta blindata - per segnare il Primorec ha dovuto trovare un colpo da applausi a scena aperta di Lolato -, e gli attaccanti iniziano a far gol con continuità. Non erano mai stati più di due in una sola partita, fino ad ora, domenica ne sono arrivati quattro tutti assieme. «Si direi che siamo sulla strada buona, in recupero rispetto a quelli che sono i nostri livelli, i nostri obiettivi e i nostri programmi - spiega il tecnico Nicola Sepulcri -. Contro il Primorec abbiamo giocato una buona partita, gestita con tranquillità e vinta senza forzare troppo. Sono soddisfatto di quello che ho visto in campo, tenendo conto anche del lavoro che avevamo fatto in settimana». La Juventina, in vista della supersfida con il San Luigi, ha aumentato un po' i carichi in allenamento, e si spiega anche così una partenza un pochino lenta, con il Primorec. «Nel primo tempo ci abbiamo messo un po' ad ingranare, per via del lavoro che avevamo svolto - dice Sepulcri -. Poi ci siamo sbloccati e abbiamo preso in mano la partita. Mi fa piacere vedere che diversi ragazzi stanno crescendo in condizione, e in tal senso per noi è importantissimo anche il fatto che Zanutto ha potuto giocare un altro spezzone di gara». Adesso il pensiero è già rivolto a sabato e al San Luigi. «Vogliamo cercare di arrivare allo scontro con il S.Luigi nelle migliori condizioni possibili per noi in questo momento - dice Sepulcri -. Dal punto di vista mentale e fisico siamo pronti, sarà una gara importante ed emozionante». Marco Bisiach