Seconda, Romana determinata: «Al Cosulich niente passi falsi»

MONFALCONE «Il Cosulich dovrà diventare il nostro fortino inespugnabile»: l'input dell'allenatore della Romana Fabio Maranzana ai suoi giocatori che oggi attendono tra le mura amiche quel Montebello che al debutto ha affondato il Sagrado con 7 reti. Pessimo cliente per i rinnovati monfalconesi che hanno comunque acquisito una incoraggiante spartizione della posta a Villesse. Un paio di dubbi nella batteria arretrata (i centrali Franco e Campobasso debbono smaltire qualche problemino fisico), per il resto tutti a disposizione eccetto lo squalificato Zearo, ben sostituito da Trevisan. «Starà a me verificare di settimana in settimana chi merita di finire negli 11 di base, con tanti giovanotti in rosa gli alti e i bassi saranno all'ordine del giorno. Mi preme dare una mentalità vincente a questa squadra - Maranzana va al sodo - per andare sempre alla ricerca del bottino pieno, se gli altri saranno più bravi ci complimenteremo». In attesa del responso della giustizia sportiva che trasformerà il 2-3 con la Roianese in una vittoria a tavolino, il S.Canzian Begliano va a caccia dei primi punti reali in casa dell'Audax: trapela dall'entourage bisiaco la massima fiducia a mister Varacchi (voci infondate lo hanno messo alla graticola in settimana). Carli rientrerà in gruppo fra qualche tempo, Contin rimane fuori per un acciacco ma rientra Piemonte: davanti Martignoni sarà affiancato da Maccarone e Aristone. Matteo Marega