Vela, al Mondiale Orc anche un equipaggio della Pietas Julia

TRIESTE Al via ieri - dopo la "practice race" di domenica - il campionato mondiale della classe Orc edizione 2015, a Barcellona. L'evento vede al via 98 equipaggi in rappresentanza di 22 Paesi, ben 20 team italiani, tra i quali il triestino Northern Light Samer Shipping nel Gruppo C con un Dufur 34M. Il campionato si concluderà il 4 luglio: sono previste nove regate, sette sulle boe e una di altura (valida per l'assegnazione di due punteggi: uno dalla partenza al punto di controllo, metà regata circa, l'altro dalla partenza alla linea di arrivo). Il team triestino è partito da Trieste a fine maggio per il trasferimento, e resterà in Spagna a lungo, per partecipare anche ad agosto alla Copa del Rey. Per il team triestino si tratta della terza partecipazione ad eventi internazionali dopo il quarto posto di classe ottenuto al Campionato Mondiale Orc disputato ad Ancona nel 2013 e la medaglia di bronzo al Campionato Centro Europeo ORC di Cherso nella stagione 2014. «Dopo i primi test stagionali alla Regata dei Due Golfi ed alla Duecento possiamo dirci pronti per il Mondiale e molto soddisfatti delle performance della barca con le nuove vele Onesails e le piccole modifiche apportate in inverno - ha spiegato Fabio Bignolini, di Northern Light - Andiamo in Spagna per fare due Campionati da protagonisti, continuare a fare esperienza sui campi di regata internazionali e confermarci come team emergente». L'equipaggio che parteciperà ai due eventi porta i colori della Società Nautica Pietas Julia di Sistiana ed è interamente composto da giovani derivisti triestini: si alterneranno a bordo per i due eventi Piernicola Paoletti al timone, Gianluca Salateo alla randa, Filippo Simoni-Filippo Bua-Alessandro Stagni alle scotte, Piermario Andolfato e Mattia Sconocchia alle drizze, Marko Bulajich all'albero, Luca Princivalle-Davide Bassan a prua e Fabio Bignolini navigatore. Questi tutti gli italiani al via, divisi nei tre gruppi. Gruppo A: Cesare Bressan, Airis, TP52; Alberto Rossi, Enfant Terrible, TP52; Andrea Pietrolucci, Milù, Milius 1455; Stefano Fava-Beppe Cavalieri, Stella Parmigiano Reggiano, Sydney 46; Luca Locatelli, Thetis, Swan 45; Andrea Masi, Ulika Random Research, Swan 45. B: Alberto Franchi, Farr Marmo, Farr 40; Flavio Enrico Trusendi, Giumat+2, X-45; Fabio Santoro, Ottovolante, Grand Soleil 40; Gianclaudio Bassetti, WB5, X-41; Reve de Vie, Ermanno Galeati, GS 43 Race; Pier Vector Grimani, Sideracordis, X-41. C: Domenico Cicala, Angry Red, T34; Salvatore Umberto Brucato, Jules et Jim, Bénéteau 34.7; Giuseppe Giuffrè, Low Noise 2, Italia Yacht 9.98; Fabio Bignolini, Northern Light by Samer Shipping, Dufour 34M; Peppe Fornich, Sagola Biotrading, GS 37; Enzo De Blasio, Scugnizza, NM38s; Alessandro Consiglio, So.Kensinghton, First 35; Squalo Bianco, Concetto Costa, First 35; Francesco Bruna, Valhalla, GS 37. Francesca Capodanno