musica

yyAlla chiesa luterana di largo Panfili, alle 18.30, concerto dell'orchestra statunitense della St. Stephen Global Ensemble. Il gruppo sta effettuando una tournée in Europa e tra le varie città in cui suonerà è stata inserita anche Trieste. A dirigere il gruppo il maestro John Moon, che ricopre tale ruolo da 13 anni. Moon si esibirà pure con il proprio violino e, assieme al coro, interpreterà brani di Beethoven, Brahms, Gershwin, Strauss, Rimsky-Korsakov e altri noti compositori. La St. Stephen Global Ensemble è composta da giovani musicisti dell'orchestra sinfonica della scuola episcopale St. Stephen di Austin, in Texas. Negli ultimi anni l'orchestra ha effettuato tournée in Austria, Germania e negli Stati Uniti.Giunta al 26° anno di attività, l'International Chamber Music Academy-Duino (fondata dal Trio di Trieste nel 1989) si ripropone al pubblico con un'intensa attività concertistica primaverile bilanciata su due fronti: "Al circolo-Rassegna degli allievi dell'Icma di Duino" e "La domenica a Duino-Aperitivi in musica". Entrambe le iniziative, organizzate dall'Icma e dal Collegio del Mondo unito dell'Adriatico, proporranno al pubblico, come ormai da tradizione, giovani e giovanissimi interpreti. Ma oltre alla programmazione concertistica, oggi (dalle 14 alle 16) e domani (10-12) l'Accademia si aprirà a tutti i musicisti e appassionati di musica con una diretta streaming delle lezioni. Sarà possibile vedere e sentire maestri e allievi all'opera attraverso il sito del Collegio (www.uwcad.it). Ma passiamo al programma dei concerti: "Al circolo" si terrà alla sala Piccola Fenice (via San Francesco 5) e si inizia oggi, alle 20.30, con il Salerno Piano Trio formato dal pianista Vincenzo Zoppi, dal violinista Giacomo Mirra e dal violoncellista Antonio Amato (presenterà il Trio in si maggiore op. 8 di Brahms); nella seconda parte, ecco il Duo Federiciano composto dai fratelli Angela (pianoforte) e Ferdinando (violino) Trematore, che si misurerà con la Sonata per violino e pianoforte in si minore di Respighi. Il 18 aprile, alle 20.30, sarà la volta del Duo formato dal pianista Davide Macaluso e dal flautista Marco Zafarana, alle prese con la Sonata "Undine" op. 167 di Reinecke e la Sonata op. 50 di Hummel; toccherà poi al Trio Kanon (Diego Maccagnola, pianoforte, Lena Yokoyama, violino e Alessandro Copia, violoncello) affrontare il Trio op. 97 "L'arciduca" di Beethoven. Chiuderà la rassegna, il 9 maggio, il concerto riservato alla formazione vincitrice della borsa di studio Bruno Premuda 2015. Per quanto riguarda "La domenica a Duino-Aperitivi in musica" si articolerà in quattro appuntamenti (29 marzo, 12, 19 e 26 aprile): saliranno sul palco dell'auditorium del Collegio giovani interpreti provenienti da istituzioni musicali nazionali e internazionali con le quali l'Accademia di Duino ha costruito una rete di fattiva collaborazione. Il 29 marzo, alle 11, il concerto inaugurale sarà affidato al Duo Insolito - Valentina Vargiu, pianoforte e Ghenadie Rotari, fisarmonica. A una prima parte "classica", con brani di Mozart-Busoni, Franck e Janacek, seguirà una seconda parte tutta dedicata a Piazzolla. Il secondo appuntamento è affidato, il 12 aprile, al pianista quindicenne Giacomo Menegardi mentre il concerto del 19 aprile vedrà la violinista spagnola di origini polacche Agata Policinska Molocco, affiancata dal pianista Luis Parés, alle prese con pagine di Bartók e Beethoven. Si chiude, il 26 aprile, con il Duo bielorusso formato da Alexander Polyakov (pianoforte) e Yuliya Lebedenko (violino). A ogni appuntamento duinese seguirà un brindisi, secondo le migliori tradizioni dei Concerti aperitivo. Tutti i concerti sono a ingresso libero. Info: segreteria Icma allo 040-3739280.