Il Valnatisone fa lo scherzetto alla distratta capolista San Luigi

VALNATISONE Bartolini, Chiacig, Cumer, Clapiz, Cosniach (15'Coren), Snidaro, Romanelli, Meroi, Sturm, Ovszach, Moreale (65'Predan, 80'Bellocchio). All. Peressoni SAN LUIGI Aiello, Tiziani, Kozman, Bello (60'Reder), Sessi, Gerbini, Stipancich, Giovannini, Millo, Vigliani, Casseler. All. Zurini Arbitro: Bignucolo di Pordenone. Assistenti Cigana e Banello Marcatori: pt 46' rig. Meroi (V); st 18' Sturm (V), 29' Casseler (SL) SAN PIETRO AL NATISONE La capolista San Luigi fa visita al Valnatisone, che a 17 punti naviga in piena zona playout. Fin dai primi minuti è il San Luigi a fare la partita, tenendo il possesso del pallone ma non riuscendo mai ad impensierire la squadra di casa. In una delle sortite offensive del Valnatisone è Sturm ad andare vicino alla rete del vantaggio, ma il suo tiro a botta sicura è respinto dal palo. Il Valnatisone passa in vantaggio all'ultimo respiro della prima frazione con il calcio di rigore assegnato dall'arbitro per fallo di Bello su Moreale: rigore ineccepibile, Meroi dal dischetto non sbaglia. Nella ripresa il San Luigi alza il ritmo, schiacciando il Valnatisone nella propria metà campo, ma in una grande ripartenza la squadra di casa fa ancora male: Sturm si invola sulla fascia, converge e dal limite dell'area sgancia un destro che si infila alle spalle di Aiello: 2-0. Il San Luigi reagisce e riapre la partita con la rete di Casseler al 29': bravo l'attaccante a sfruttare l'indecisione della difesa di casa dopo un cross di Millo dalla destra. A 5' dal termine il San Luigi avrebbe la grande occasione per pareggiare, ma il tiro di Gerbini si infrange sul palo a Bartolini battuto. "Ci poteva stare il pareggio" – analizza Miggiano, segretario del San Luigi – "ma è giusto dire che loro non hanno rubato nulla». (f.card.)