Cade da tre metri, grave un undicenne

FIUMICELLO Tragedia sfiorata, ieri pomeriggio, nella Bassa friulana. Erano circa le 16.30. Un bambino di 11 anni, residente in una frazione fiumicellese, è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Udine in seguito a una caduta, un volo di tre metri. Il bimbo era salito per gioco sul tetto del garage, dietro il cortile. Era solo. All'improvviso, molto probabilmente a causa di una distrazione, ha messo il piede in fallo e ha perso l'equilibrio. E' piombato sull'asfalto, come detto da un'altezza di circa tre metri. Cadendo ha battuto la testa. Immediata la chiamata ai soccorsi. A sirene spiegate sono accorsi i sanitari della Croce Verde di Cervignano. E' stato inviato sul posto anche l'elisoccorso del 118, decollato dall'ospedale di Udine e atterrato poco distante. I carabinieri hanno ricostruito l'accaduto. Il piccolo è stato trasportato in elicottero al nosocomio del capoluogo friulano, dove è attualmente ricoverato. Stando a quanto si è appreso, le sue condizioni sono serie ma, fortunatamente, non sarebbe in pericolo di vita. In seguito alla caduta il bambino ha riportato traumi in diverse parti del corpo. Nel momento in cui si è verificato l'incidente a casa c'era la madre, impegnata in faccende domestiche. E' stata lei a dare l'allarme, comprensibilmente in preda al panico. Alle operazioni di soccorso hanno assistito, con apprensione, numerosi residenti della zona. «Ho sentito la mamma urlare e sono corso fuori - racconta un fiumicellese, ancora scosso -. Ho visto il bambino steso a terra. Mi sono spaventato. Una scena orribile. Per un attimo abbiamo temuto per il peggio». La notizia ha fatto in breve tempo il giro del paese. Il vicesindaco, Claudio Pizzin, commenta: «Un bello spavento. Ci auguriamo tutti che il bambino possa tornare presto a casa». Elisa Michellut