Denaro e gioielli il bottino di altri furti in tre abitazioni

FIUMICELLO Ancora furti nella Bassa, questa volta a Fiumicello. I soliti ignoti sono riusciti a mettere a segno altri tre colpi. Rubati denaro e gioielli. Tre le case derubate, nei giorni scorsi, tra le vie Rigonat, Tiel e Isonzo. I ladri, probabilmente più di uno, sono riusciti a introdursi nelle abitazioni forzando porte o finestre. Il modus operandi è sempre lo stesso. I malviventi sono entrati in azione nel tardo pomeriggio. Hanno approfittato dell'assenza dei proprietari. Una volta in casa, hanno potuto agire indisturbati. Dopo aver arraffato il bottino sono scappati senza essere visti. Comprensibile l'amarezza delle persone derubate. «Tornare a casa e sapere che qualcuno ha rovistato in camera, in cucina o nelle altre stanze non è certo piacevole - si sfoga un residente -. E' una violazione, difficile da sopportare». Il vicesindaco di Fiumicello, Claudio Pizzin, è preoccupato: «Purtroppo devo spesso commentare questi fatti - dichiara - La mia grande preoccupazione è che la gente, esasperata, possa decidere di farsi giustizia da sola. Rinnovo la mia stima alle forze dell'ordine ma ritengo sia necessario uno sforzo maggiore affinché i nostri cittadini possano sentirsi sicuri a casa propria». (e.m.)