mostra

Un'edizione speciale, che chiude la splendida esperienza dedicata alla ceramica e pone le basi per nuovi cicli dedicati all'arte, da sviluppare nel futuro più immediato: da queste premesse prende forma la terza edizione di "C'era-mica un piatto d'artista", la lotteria di Natale ideata da Marina Legovini e Franco Moise dell'associazione culturale La Corte dell'Arte di Gorizia e dedicata alla memoria di Alba Gurtner. Un'iniziativa nata per finanziare, con la formula della lotteria, una borsa di studio per uno studente meritevole del liceo artistico Max Fabiani di Gorizia che intende proseguire gli studi in campo artistico. Moltissime sono state le adesioni al progetto in questi anni tanto da far pensare agli organizzatori di realizzare un'esposizione più ampia e articolata, che comprendesse tutte le edizioni, non solo quella di quest'anno. «C'era-mica un piatto d'artista si è rivelato, fin dalla prima edizione, un evento che ha saputo creare un circolo virtuoso grazie alla generosità degli artisti, alla sensibilità del dirigente scolastico Anna Condolf e dei docenti del liceo Max Fabiani, che hanno stimolato i ragazzi a mettersi in gioco, nonché a tutti i soci e amici che hanno sostenuto economicamente l'iniziativa acquistando i biglietti della lotteria» sottolinea orgogliosa Marina Legovini. «Un impegno che si è rivelato per molti artisti una nuova sfida e che ha dato risultati eccellenti anche nei lavori degli allievi di pittura e scultura del liceo. Uno degli scopi dell'associazione è proprio quello di proseguire la collaborazione con il Fabiani e di continuare a interagire con gli insegnanti in funzione di un percorso didattico ed artistico comune». Si è giunti così alla mostra che sabato 22 novembre, alle 18, aprirà i battenti nelle sale di Palazzo Attems Petzenstein, sede dei Musei Provinciali, e che comprende tutti i piatti creati nelle tre edizioni, compresa quella di quest'anno, da più di cento artisti provenienti dalla provincia di Gorizia, Trieste, Udine e dalla Slovenia, che hanno messo a disposizione il loro talento e la loro disponibilità per sostenere la borsa di studio. L'esposizione resterà aperta fino 14 dicembre a Palazzo Attems, mentre dal 15 dicembre al 10 gennaio 2015 la collezione di quest'anno, abbinata alla lotteria di Natale, sarà visibile presso la Corte dell'arte. Domenica 7 dicembre, in occasione di "musei aperti" ad ingresso gratuito, si svolgeranno due visite guidate, al mattino e al pomeriggio, a cura di Marina Legovini e Franco Moise. L'estrazione dei biglietti della lotteria è fissata per il 10 gennaio 2015. "C'era-mica un piatto d'artista" è un'iniziativa sostenuta della Provincia di Gorizia, della BCC di Lucinico e dell' azienda vinicola Borgo del Tiglio. Cristina Feresin