Chiedeva soldi con l'inganno: smascherato

CERVIGNANO Chiedeva l'elemosina adducendo le scuse più disparate, ma è stato "smascherato" grazie alla collaborazione tra residenti e forze dell'ordine. È successo ieri mattina. Su richiesta di numerosi cittadini, molti dei quali hanno segnalato l'accaduto anche tramite i social network, sono scattati i controlli da parte dei carabinieri di Cervignano. I militari hanno identificato la persona in questione: è un sessantenne, già noto alle forze dell'ordine. L'altro giorno, ha suonato anche alla porta di Claudio Pizzin, residente a Cervignano, vicesindaco di Fiumicello. «Facebook, se usato bene – commenta Pizzin – può contribuire ad aiutare i carabinieri a fare il loro lavoro e i cittadini a difendersi da eventuali tentativi di truffe. Chiedere soldi raccontando bugie non va bene. L'altra mattina mi si è presentata davanti una persona anziana, mi ha raccontato che risiedeva in una via poco distante dalla mia e che era rimasto chiuso fuori dalla porta di casa. Mi ha chiesto denaro per raggiungere in treno la moglie, a Udine, per chiederle le chiavi di casa. A quel punto mi sono ricordato quello che avevo precedentemente letto su fb e ho risposto che avrebbe potuto rivolgersi ai carabinieri».(e.m.)