Bottiglie d'autore in mostra a Palazzo Attems

Una mostra insolita per gli standard di Palazzo Attems Petzenstein, sede dei Musei Provinciali di Gorizia, ma interessante e forte di un allestimento suggestivo quella che s'inaugura oggi, alle 18 e che propone una selezione di 45 bottiglie in terracotta di formato magnum decorate da artisti di provenienza internazionale. Intitolata "Nel fuoco, sotto il sole. Bottiglie in ceramica da un convivio internazionale" (17 ottobre- 9 novembre), l'esposizione è il frutto dell'annuale simposio artistico che dal 2011 si svolge con cadenza annuale nella località di Plešivo nel Collio sloveno (Brda). Una cornice naturale per una residenza artistica, ospitata dall'Art House Klinec, durante la quale pittori sono chiamati a confrontarsi con la superficie scabra e ricurva di bottiglie in terracotta, ma anche a trarre ispirazione dai colori, dal clima, dagli umori di un paesaggio particolare. «Ne sortisce un connubio non solo tra gli artisti invitati, ma anche tra questi ultimi e il vignaiolo che li ospita, tutti vincolati nel loro operare da un elemento fondamentale, da quel calore solare che fa maturare l'uva e, in perfetto parallelo, dalle temperature elevate necessarie a rivestire la terracotta di ceramica. Un processo, quest'ultimo, che gli artisti non possono controllare, ma devono fare affidamento su chi li ha ospitati, che è, a sua volta, impotente di fronte alla natura», sottolinea Saša Quinzi, curatore dell'esposizione assieme all'associazione Ethos. L'evento, denominato "Simposyum Ceramicum", è parte integrante del progetto "Art Circle", circuito delle ambasciate dell'arte e della cultura. La prima, in rappresentanza del progetto, è stata "Art Embassy – Republic of Poland", posta sotto l'egida dell'Ambasciata della Repubblica di Polonia in Slovenia, alla quale si e aggiunto, in occasione della mostra a Palazzo Attems anche il patrocinio dell'Istituto polacco di Roma a sottolineare il valore transfrontaliero dell'iniziativa. Cristina Feresin