Auto fuori strada a Cervignano: 3 feriti, anche un bimbo di 3 anni

di Elisa Michellut wCERVIGNANO Grave incidente stradale, nel primo pomeriggio del giorno di Ferragosto, attorno alle 14.30, lungo la statale 14, in via Ramazzotti, a Cervignano. Ferite tre persone, residenti in provincia di Como, in vacanza al Camping Primero di Grado: padre, madre e il figlio di soli 3 anni. Le condizioni dell'uomo, Cristian Gnesato, 28 anni, che sedeva sul sedile a fianco del conducente, sono ancora gravi. Il ventottenne, subito dopo l'incidente, era stato elitrasportato, in prognosi riservata, all'ospedale triestino di Cattinara, dove è ancora ricoverato nel reparto di Terapia intensiva. Stando a quanto si è appreso ieri, le sue condizioni restano serie, ma non sarebbe in pericolo di vita. Feriti anche la mamma del piccolo, Z.B. 25 anni, e il bimbo, portati in ambulanza, a sirene spiegate, al nosocomio palmarino. Non sono particolarmente gravi. L'auto, una Lancia Ypsilon, condotta dalla venticinquenne, stava percorrendo via Ramazzotti con direzione Monfalcone-Cervignano. Molto probabilmente, i tre avevano deciso di fare una gita in qualche località del Friuli. All'improvviso, nell'affrontare una curva, l'utilitaria, forse a causa dell'asfalto bagnato dalla pioggia, è uscita di strada, all'altezza della concessionaria "Auto Inn", poco prima dell'istituto superiore Isis Malignani. La macchina ha prima centrato il guard rail, che è letteralmente entrato all'interno dell'abitacolo, tra il sedile anteriore e quello posteriore in cui era seduto il bimbo (per poco non è stato centrato), e poi ha terminato la sua corsa contro un muretto di cemento. L'impatto è stato piuttosto violento. Il sedile accanto al conducente è stato tagliato dal guard rail e schiacciato contro il parabrezza, che è subito esploso. Immediata, da parte di alcuni automobilisti di passaggio, la chiamata ai soccorsi. Sul posto, in soli tre minuti, sono intervenuti gli operatori della Croce Verde Basso Friuli, che hanno subito compreso la gravità della situazione. È stato richiesto l'intervento dell'elisoccorso del 118, decollato dall'ospedale di Udine e atterrato in un campo poco distante. Le condizioni del ferito sono apparse subito critiche. Per liberarlo dall'abitacolo sono dovuti intervenire i vigili del fuoco del distaccamento di Cervignano con le pinze oleodinamiche. Come detto, il ventottenne è stato trasportato all'ospedale di Cattinara. Mamma e bimbo, invece, sono stati portati al vicino ospedale di Palmanova. Hanno riportato diversi traumi (il bambino lamentava un forte dolore al torace), ma le loro condizioni non sono gravi. Sul luogo dell'incidente, per i rilevi del caso, sono giunti gli agenti della Polstrada di Udine, che hanno provveduto anche a regolarizzare il traffico veicolare, particolarmente sostenuto. Inevitabili i rallentamenti per il tempo necessario a consentire tutte le operazioni di soccorso. ©RIPRODUZIONE RISERVATA