Gradisca, in 15 mila alla fiera

GRADISCA Forte, anche nonostante il maltempo. Visitatori inevitabilmente in calo, viste le bizze di Giove Pluvio, per la 48esima edizione della Fiera ornitologica di Ferragosto. Eppure tutto sommato la kermesse estiva per antonomasia della Fortezza ha tenuto. A dimostrarlo sono anche i numeri: affluenza complessiva fra i 12 e i 15mila visitatori (erano stati 20mila negli ultimi anni), oltre 300 partecipanti alla rassegna destinata ai pennuti, ben 1400 cani in passerella per la rassegna internazionale di bellezza (record di tutti i tempi), 160 ai nastri di partenza nella gara di agility dog. Seppure falcidiata dal maltempo, la tre giorni di eventi è riuscita a portare a termine tutti i suoi programmi. Numeri molto importanti, soprattutto se si considera che il dato riguarda solamente l'appuntamento clou della manifestazione, che in tutto è durata tre giornate. Sono stati 7mila500 i paganti che hanno visitato l'area espositiva del parco della Rotonda (9mila l'anno prima), cui vanno aggiunti i visitatori che alla Spianata hanno assistito alle gare di Agility dog, alla rassegna di bellezza canina, che hanno visitato i mercatini e il centro cittadino. Rispetto agli anni passati forse la fiera organizzata dall'Associazione ornitologica giuliana si è ravvivata più tardi, dalle 11 in poi, quando il sole pareva voler fare capolino sulla Fortezza, facendo presagire l'ennesimo successo di presenze. E invece ci si è un po' dovuti accontentare. Buono comunque il colpo d'occhio già alle prime luci del giorno, con il canto dei pennuti in gara, mentre a ora di pranzo tante famiglie – felicissimi i bambini - hanno percorso a piedi i parchi della Rotonda, dove hanno avuto luogo le varie esposizioni sia di uccelli che di animali più particolari ed esotici, sia il parco della Spianata che per tre giorni è stata teatro delle gare di bellezza canina e di agility. Risposte positive anche per il mercatino per i pubblici esercizi che hanno avuto la loro ricaduta positiva. Tanti i visitatori provenienti da tutto il Triveneto ma anche da Lombardia ed Emilia Romagna e dalle vicine Slovenia ed Austria. «Polizia locale e Corpo Forestale hanno constatato come tutto fosse perfettamente a norma, come sempre del resto - commentano gli organizzatori -. Mi sembra naturale, in fondo parliamo di una rassegna organizzata da e per amanti degli animali». Una settantina i volontari coinvolti dall'associazione, cui vanno aggiunti gli organizzatori delle manifestazioni per una macchina organizzativa di oltre 100 persone. Le classifiche della kermesse. Fringuello nazionale memorial Sergio Franzot: Oscar Zanetti di Maniago; tordo: Stefano Signor di Castelcucco (Tv); merlo: Guerrino Rossi di Volpago (Tv); sassello: Giuseppe Leon di Rauscedo (Pn); allodola e prispolone: Dino Moradini di Tricesimo; cardellino: Stefano Bensa di Gorizia, peppola: Mario Marangon; lucherino: Guido Viol di Porcia (Pn); quaglia: Giano Fava di Spilimbergo; silvani indigeni: Odino Macoratti di Muzzana; canarini: idem; esotici: Leonildo Pellizzato di Bassano del Grappa (Vi); ibridi: Domenico Pischiutta di San Daniele (Ud); pappagallini: Mario Sbrissa di Talmassons (Ud); psitaccidi: Luciano Franceschi; imbalsamati:Museo civico di Jesolo; trofei: Andrea Martin di Pieris. bancarelle artigianato fiera: Renato Natali di Monfalcone; mostra floreale: Antonio del Bosco di Bicego (Correzzola, Padova). Gara pittura 6-10 anni: Anna Bernazza; 11-14 anni: Nicoletta Buttolo Conigli razza amatore: Francesco Basi di Reana (Ud); conigli da carne: Renato Paconutti di Moruzzo (Ud); congili da pelliccia: Samuele Bassi di Reana (Ud); palmpipedi galline da uova e da amatore, faraone, pavoni, tacchini:Renato Pagnutti di Moruzzo (Ud); palmipedi da amatore, fagiani; fagiani ornamentali, quaglie, starne, colini: Romano Sedran; galline da carne Stefano Bih di Savogna; colombi da carne Flavio Simonit; da amatore Manuel Saakyan. Mercatino dell'usato: Roberto Sincovic. Luigi Murciano