Bagarre in commissione sui fondi assegnati alla sanità

TRIESTE La sanità fa scoppiare un po' di scintille nella terza commissione regionale, riunitasi ieri. L'assestamento di bilancio e la riforma sanitaria, costituiscono una ricetta perfetta per l'acuirsi della polemica politica. Davanti agli assessori Maria Sandra Telesca (Sanità) e Francesco Peroni (Finanze) il consigliere azzurro Bruno Marini ha sparato ad alzo zero sulle gestione del settore sanitario della giunta: «La variazione di bilancio che ci accingiamo a discutere è ricca - ha dichiarato -. E voi, alla vigilia di una riforma sanitaria di proporzioni ragguardevoli, dedicate alla sanità soltanto un sesto della cifra libera complessiva. I 40 milioni di euro previsti non servono nemmeno a colmare i tagli calati l'anno scorso sulla sola sanità giuliano-isontina». Telesca ha replicato alle critiche con fermezza: «Difendere a priori una finanziamento, senza andar a vedere il modo in cui si usano i fondi, non è un buon servizio al cittadino. Le risorse sono scarse, ma il contesto in cui si collocano queste azioni è quello di una revisione complessiva della spesa». (g.tom.)