Parcheggi ai residenti, rivoluzione a Barcola

Inizia ufficialmente oggi la rivoluzione dei parcheggi a Barcola, con la nuova segnaletica orizzontale che porterà a ridisegnare gli stalli presenti, con l' introduzione delle soste riservate ai residenti. Finora però sono soltanto una ventina gli abitanti che ne hanno fatto richiesta. La novità entrerà in vigore ufficialmente dal primo luglio, fino al primo ottobre. Ricavati in tutto quaranta spazi, voluti per agevolare chi vive nel rione, preso d'assalto d'estate da migliaia di bagnanti, mentre altri saranno posizionai dietro al distributore della Tamoil. I tanti cartelli, sistemati per avvertire lo sgombero necessario alla nuova segnaletica, indicavano il divieto di parcheggio per i mezzi già alla sei ieri, ma in tarda mattinata non tutti avevano rispettato le indicazioni, con la presenza ancora di una decina di auto, un camper e un paio di scooter fermi. La Polizia Locale ha monitorato l'area durante tutta la giornata, per consentire il regolare svolgimento dell'intervento, programmato per la serata. I residenti che usufruiranno degli stalli dedicati dovranno esporre dal primo luglio l'apposito tagliando, da richiedere all' ufficio permessi del Comune di Trieste. E non mancheranno i controlli, come ha sottolineato l'assessore alla Pianificazione Urbana Elena Marchigiani, nell'incontro con abitanti e circoscrizione una decina di giorni fa, controlli mirati a verificare il regolare utilizzo degli stalli. Per ora intanto sono prevenute al Comune soltanto una ventina di domande per usufruire dell'agevolazione, a fronte di circa 350 famiglie potenzialmente coinvolte, individuate in un preciso perimetro. Chi desidera richiedere il tagliando può ancora farlo, consultando tutte le disposizioni su retecivica.trieste.it. Una sperimentazione che verrà poi valutata a fine estate, per considerare aspetti positivi e negativi riscontrati. Ieri intanto molti cittadini, che abitualmente frequentano Barcola, hanno chiesto informazioni ai vigili presenti o si sono fermati con attenzione a leggere l'ordinanza affissa sui cartelli, curiosi di capire come verrà modificata la sosta ed eventualmente la viabilità interna del parcheggio. Spostati ieri anche i camper, che di soluto stazionano nella parte del piazzale più vicina al mare, che hanno trovato posto per il momento vicino al porticciolo e in via Grilz. Micol Brusaferro