Industria, a Codroipo nasce il nuovo polo delle finiture

PORDENONE Un «Polo delle Finiture» per un progetto integrato capace di proporsi come hub nel panorama italiano, è l'obiettivo della rete di impresa costituita a Codroipo. La rete coinvolge imprese specializzate nel trattamento superficiale dei metalli. Il nucleo consta di 150 dipendenti e 15 milioni di fatturato, e ne fanno parte Alfacrom 2000 Srl di Fiume Veneto, Bravin Srl di San Quirino, Caver di Casani Roberto di Basiliano, Corallo Srl di Fiume Veneto, Cromo Friuli Srl di Pavia di Udine, Diesse Srl di Fagagna, Emmegi Zincatura Srl di Fiume Veneto, Myrtus Srl di Maniago e TZ Srl di Varmo. il Distretto Comet, in collaborazione con i sistemi confindustriali e camerali delle province di Udine e Pordenone, coordina il polo. Per Michelangelo Agrusti, Presidente di Unindustria Pordenone, «sul contratto di rete d'impresa Confindustria ha istituito una specifica agenzia nata per sostenere processi di internazionalizzazione e innovazione industriale così concepiti. Il vantaggio delle reti - ha aggiunto - è sotto gli occhi di tutti, lo è anche nei processi di internalizzazione».