La principessa Marconi in città per i 110 anni dal varo di Elettra

A 110 anni dal varo della nave laboratorio "Elettra" di Guglielmo Marconi, dalla quale lo scienziato bolognese inviò nell'etere gli impulsi che accesero in Australia le lampade del Municipio di Sydney, si terrà questo pomeriggio alle 15.30 la cerimonia di scopertura della targa donata dall'Associazione culturale Onlus "Cinzia Vitale" e posta davanti alla prua dell'Elettra in Area Science Park. Alla cerimonia prenderà parte la principessa Elettra Marconi, figlia dello scienziato bolognese. Era il 1924 quando il Premio Nobel, per conto del Governo inglese, iniziò a bordo della nave i suoi esperimenti con onde corte di 36-60 metri. La svolta nel 1930, allorché grazie a nuove apparecchiature all'avanguardia, dal porto di Genova fu inviato a Sydney il segnale che avrebbe rivoluzionato la storia delle moderne telecomunicazioni. Dopo essere stata silurata in seguito al suo impiego militare nel corso della Seconda Guerra Mondiale, la nave laboratorio è stata smembrata e il 7 settembre 2000 la sua prua, attraversata la città di Trieste dopo un lungo e spettacolare trasporto eccezionale per le vie del centro, viene posizionata in Area, a Padriciano. Una collocazione simbolica nel parco dove scienza e tecnologia sono finalizzate al progresso e allo sviluppo di nuove applicazioni. E alle 17.30 sarà il Punto Enel di piazza Verdi (Galleria del Tergesteo), a ospitare la principessa Elettra Marconi, per la presentazione del libro "Mio marito Guglielmo", scritto dalla madre Maria Cristina Marconi con un tributo di Carlo Rubbia. Nel corso dell'appuntamento, che rientra nell'ambito del ciclo "Incontri con l'autore" promosso da Enel e Associazione "Cinzia Vitale", la principessa Marconi, accompagnata per l'occasione dal figlio - principe Guglielmo Giovanelli Marconi - dialogherà con il giornalista Roberto Vitale, presidente della stessa Onlus, approfondendo la vita del padre, Guglielmo Marconi. «Con questa iniziativa - sottolinea Luigino Zuin, Responsabile Customer Service di Enel Energia per il Nordest - il Punto Enel si conferma non solo al centro della città, ma anche protagonista della vivace vita culturale triestina. In questo primo anno di apertura dello spazio in piazza Verdi, nella Galleria del Tergesteo, abbiamo sostenuto diverse iniziative realizzate all'interno del Punto che ha accolto tanti cittadini della provincia».