Combinata nordica, Pittin nella gundersen rimonta ancora ma chiude diciottesimo

Finale al fulmicotone per la gundersen di combinata nordica dei Giochi Invernali di Sochi dopo il salto dal trampolino grande. Nel gruppo rimasto in testa alla gara c'è uno scontro tra tedeschi alla penultima curva, già all'interno dell'arrivo del trampolino. Ne fa le spese Johannes Rydzek che rimane tagliato fuori dalla lotta per le medaglie e ne approfittano i due norvegesi che vanno a infilare oro e argento. Joergen Graabak è il nuovo campione olimpico e batte sul traguardo il compagno di squadra Magnus Moan per 6 decimi. Bronzo per il tedesco Fabian Rissle a 1"6. Solo deimo Eric Frenzel che questa volta non riesce a far suo l'oro della specialità. Ancora una gran gara nel fondo per l'azzurro Alessandro Pittin che risale dalla 39.a alla 18.a posizione finale con un distacco di 1'03"7. Purtroppo il distacco accumulato nel salto dal carnico non gli permette di arrivare più in alto nella classifica. Ugualmente bene anche Armin Bauer 23°, Lukas Runggaldier 28° e Giuseppe Michielli 41°, tutti in risalita nel fondo. Nel programma olimpico della combinata nordica non resta che la gara a squadre che verrà disputata domani.