Questa Juventus "cannibale" passa da un record all'altro

TORINO Insaziabile. Dopo due scudetti vinti e i dubbi di inizio stagione per qualche gol subito di troppo, la Juventus di Antonio Conte è tornata la squadra "cannibale" di sempre. Cinque punti di vantaggio sulla Roma da record di inizio campionato, mai così tanti punti a questa svolta del campionato, una media gol e non solo impressionante. Anche durante l'arco dell'anno solare. Insomma, è bianconero da primato per la terza Juve targata Conte. La fine dell'anno solare coincide con la lunga pausa natalizia della serie A, e la squadra bianconera vi arriva avendo totalizzato 46 punti su 51 a disposizione in 17 giornate, alla media di 2,70 a partita. Solo l'Inter alla terza giornata (1-1 a San Siro) e la Fiorentina all'ottava (2-4 al «Franchi») sono state in grado di frenare l'armata bianconera. Lo scorso anno alla pausa natalizia la Juventus era in testa con 44 punti in 18 giornate (media 2,44 a incontro), due anni fa - prima stagione con Conte allenatore - i bianconeri comandavano la classifica alla pari del Milan, 34 punti a testa in 16 giornate (2,12 di media a partita). Una escalation che dal primo al terzo anno ha fatto guadagnare alla Juventus una media punti-partita di 0,58, dimostrando di essere una squadra che non solo è stata via via rinforzata sul mercato, ma che non è mai sazia. Impressionante anche il miglioramento in attacco: oggi sono 39 i gol segnati dopo 17 partite, due anni fa alla 17.ma giornata la Juve ne aveva segnati «appena» 28. I 46 punti dopo 17 giornate costituiscono record eguagliato nella storia della serie A con i 3 punti a vittoria (dal 1994/95 ad oggi): ci era riuscita la stessa Juventus nel 2005/06 con Capello in panchina, l'anno in cui lo scudetto venne poi assegnato all'Inter a tavolino. Ora, alla ripresa del campionato, nel big match contro la Roma l'ennesimo record è alle porte: la Juve vince in campionato da nove turni consecutivi e il suo primato storico è di 10, stabilito una prima volta nel 1931/32, una seconda a cavallo tra le stagioni 2004/05 e 2005/06. Ma è Juve record anche per quanto concerne le 37 giornate di serie A disputate nell'anno solare, da gennaio a ieri: in queste 37 partite i bianconeri hanno totalizzato 89 punti, vincendo 28 volte, pareggiando 5 e perdendo 4 sole gare, 71 i gol segnati, 24 le reti subite, alla media di 2,41 punti-partita: è la squadra che ha fatto record di punti in un anno solare da quando si assegnano i 3 a vittoria (1994/95), quella che in questo 2013 ha vinto di più, ha perso di meno, ha pareggiato di meno (con Fiorentina ed Udinese), ha la difesa più ermetica ed è anche stata la squadra fair-play con sole 72 ammonizioni rimediate.