«L'Italia al collasso, mercati a rischio»

L'Italia nel caos. Crisi politica e verso nuove «preoccupanti elezioni prima della fine dell'anno» col rischio di «gravi ricadute sui mercati finanziari». È unanime la lettura che la stampa internazionale dà della crisi, evidenziando la «via irta di difficoltà» per Letta e il capo dello Stato Napolitano. E se il Financial Times si concentra sui rischi finanziari anche a fronte di «voci» su un nuovo declassamento da parte delle agenzie di rating, il New York Times ricorda come la «resa dei conti» innescata con l'uscita dei ministri di Berlusconi dall'esecutivo sia un pericolo per la «stabilità politica dell'Europa». In Germania Spiegel scrive che il governo italiano «rischia di cadere» con «la coalizione di governo appesa a un filo» e «tutti i segnali della crisi». «I ministri di Berlusconi abbandonano il governo italiano», titola invece la Bild Am Sonntag, con il governo Letta che «rischia la fine». Il motivo - ricorda - è la discussione sulla decadenza di Berlusconi per una condanna penale. «I ministri di Berlusconi se ne vanno», titola Tagesspiegel. «L'Italia è di nuovo nel caos, Berlusconi ritira i ministri», il britannico Observer.