Tlc, il supermiliardario Slim verso l'Europa

Dopo aver fatto una montagna di soldi in Centro America e soprattutto nel suo Messico, l'ex uomo più ricco del mondo - per la classifica di Bloomberg è il numero due con 67 miliardi di dollari dietro Bill Gates a 73 miliardi - muove sull'Europa, con una scelta che potrebbe avere effetti a catena: per ora la Borsa non dice benissimo a Carlos Slim ma la partita è appena iniziata. Soprattutto il braccio di ferro con Telefonica, che già nella prossima settimana potrebbe riservare sorprese. «Il match al momento è uno solo, quello sulla tedesca E-plus: Slim punta a un aumento dell'offerta spagnola», spiega uno dei pochi analisti del settore Tlc rimasti in zona Piazza Affari per preparare l'avvio di settimana sui mercati azionari. America Movil già deteneva quasi il 30% dell'operatore olandese e l'annuncio di un'Opa a 2,4 euro per azione per averne un controllo blindato potrebbe servire soprattutto per acquisire maggiore potere contrattuale con Telefonica, il cui acquisto di E-plus non è ancora concluso nei termini economici. La partita tedesca potrebbe avere delle ripercussioni anche in Italia dove Telecom, di cui gli spagnoli sono azionisti principali, è alla ricerca di partner.