ARCHIVIO il Piccolo dal 2003

Oro, argento, bronzo lo sport goriziano trionfa a Klagenfurt

Un trionfo goriziano alle mini-olimpiadi giovanili carinziane. Agli United World Games di Klagenfurt la rappresentativa di Gorizia ha conquistato il primo posto nel tennis, il secondo nella pallacanestro e il terzo nella pallavolo. Mezza classifica, comunque soddisfacente, per i ragazzi del calcio che hanno chiuso al decimo posto il torneo Under 11. Nello scorso fine settimana hanno raggiunto Klagenfurt oltre 6mila atleti da 26 Paesi e tra questi c’erano anche i cinquanta rappresentanti del capoluogo isontino. Guidati da Franco Hassek i giovani del tennis club Campagnuzza, dell’Ardita Basket, del Progetto Millennium e dell’Audax-Sanrocchese calcio si sono distinti salendo sul podio in tre delle quattro competizioni a cui hanno preso parte. A dare lustro alla città sono state soprattutto le racchette under 16 del Campagnuzza che hanno strappato tre ori, due nel singolare e uno nella gara a squadre. Nel singolare femminile a salire sul gradino più alto del podio è stata Licia Roiz. Nel singolare maschile Jernej Nardone ha liquidato invece l’austriaco campione agli Uwg 2012. Roiz e Nardone insieme ad Alessandro Cardinale e Giacomo Marega hanno poi centrato la vittoria anche nella gara a squadre. Dopo aver dominato il girone preliminare a quattro realizzando la bellezza di 227 punti contro gli appena 70 subiti, i ragazzi dell’Ardita hanno ceduto solo nella finale del torneo Under 16 di fronte agli statunitensi del Back2Basics. I nordamericani si sono imposti 46-38 dopo che i goriziani erano stati avanti anche di 8 punti ed avevano fallito con una boma da tre il +11. Percorso netto nel girone preliminare anche nella pallavollo dove le under 17 del Progetto Millennium hanno strappato alle avversarie tre decisi 2-0 prima di superare con lo stesso punteggio anche i quarti. A interrompere la striscia positiva e il sogno del titolo è stata la semi-finale giocata con le finlandesi del Vilppulan Tahi dove le goriziane non sono riuscite a far loro neppure un set. Il bronzo è poi arrivato nella gara contro le polacche del Glks Przgodzki. Per il calcio l’impresa era decisamente titanica. Gli Under 11 dell’Audax-Sanrocchese (pulcini A) hanno affrontato colossi tipo Monaco e Paris (ovvero Psg) oltre alla piccola Rovellasca, formazione della provincia di Como. In particolar modo per i calciatori è stata dura la partita con la formaziona lariana (valida per il 9 posto). Il gol avversario del 2-1, preso allo scadere, ha portato scene di giubilo nei dirigenti e nella tifoseria avversaria, ma a questa gioia smisurata ha fatto da contrappunto la profonda delusione dei bambini goriziani. «Questa è la potenza dello sport, questa è l'essenza della vita - riconosce Ezio Scocco, genitore al seguito dell’Audax-Sanrocchese -, ma vedere scendere dalla corriera tutti i ragazzi felici e contenti per aver partecipato ad un evento, credo, per loro indimenticabile, mi ha dato la consapevolezza di aver partecipato a qualcosa di unico con persone uniche».

  • Articoli correlati - GIORNALI LOCALI GRUPPO ESPRESSO
  • la Gazzetta di Modena

    Senza Titolo

  • la Gazzetta di Modena

    Senza Titolo

  • la Gazzetta di Modena

    Senza Titolo

  • + Altri risultati