Torna la Lanaro Granfondo con 280 bikers e 170 runners

TRIESTE Prende il via domani la dodicesima edizione della Lanaro Granfondo, la gara che mette insieme podisti e ciclisti sui 33 km che, dall'ex stazione ferroviaria di S.Antonio-Moccò, dopo 800 metri di dislivello, conducono ai 544 metri della vetta del Monte Lanaro. La manifestazione, organizzata dal gruppo Vulkan dell'Alpina delle Giulie, sezione triestina del Cai, sta incontrando di anno in anno un crescente interesse, anche da parte di numerosi atleti che raggiungeranno Trieste da ogni parte d'Italia. L'edizione di quest'anno, oltretutto, si apre al termine di una settimana trascorsa nel segno del generale inverno, con temperature e precipitazioni nevose che renderanno particolarmente incerta la competizione. Il gruppo Vulkan ha già messo le mani avanti, preannunciando la possibilità di un accorciamento del percorso che potrebbe essere deciso all'ultimo minuto. Gli stessi organizzatori sono stati costretti a riaprire le iscrizioni, fissando un nuovo limite, che viene aggiornato, così, a 280 bikers e a 170 runners, a dimostrazione del crescente gradimento nei confronti di questa suggestiva kermesse. La partenza da Moccò alle 9 per i ciclisti e alle 9.15 per i podisti.