Mister Potasso prepara alcune sorprese

TRIESTE «Cercheremo di fare la partita, ma se potessi firmerei per un pareggio». Marzio Potasso non ha dubbi. Il suo San Luigi, nonostante un'enorme voglia di vendicare l'onta del 4-0 dell'andata, si "accontenterebbe" pure di un punticino. Dopo il rovescio casalingo di domenica scorsa contro il Torviscosa i biancoverdi sono a caccia di punti per togliersi lo spettro delle zone calde della graduatoria. Il derby potrebbe essere una buona occasione? "La voglia di rivalsa per cancellare il risultato dell'andata è altissima. Se poi ci aggiungiamo la battuta d'arresto della scorsa domenica posso dire che c'è davvero voglia di andare al "Rocco" per giocarcela sino alla fine", spiega Potasso. Sulla formazione antiUnione c'è ancora molto riserbo. Di sicuro terminata la squalifica torneranno a disposizione due elementi di assoluto valore come Casseler e Stipancich, giocatori la cui assenza contro il Torviscosa si è fatta davvero sentire. Il giovane difensore Saravo invece sarà quasi sicuramente dirottato nella squadra Juniores che oggi giocherà in contemporanea in via Felluga. «Posso anticipare che ci saranno molto probabilmente delle novità, anche perché le soluzioni sono davvero tante. A malincuore poi dovremo privarci di alcuni giovani fuori quota che saranno impiegati con la squadra Juniores", conferma il tecnico sanluigino. Per adesso le uniche cose certe sarà la divisione della coppia centrale titolare. Capitan Furlan sarà regolarmente in campo con la fascia al braccio per guidare i suoi. Il compagno di reparto Tessaris, reduce da uno stiramento, pare destinato alla tribuna. «Al 99% non ci sarà. Mercoledì si è regolarmente allenato e pare stia meglio. Mi sembra però un azzardo rischiarlo adesso». Per il resto però Potasso preferisce non sbottonarsi. La formazione rimane top secret. Molto probabile però l'avvicendamento tra i pali da Persich e il giovane Aiello. Intanto durante la settimana il San Luigi si è allenato a singhiozzo a causa delle condizioni meteo. «Martedì abbiamo fatto un ottimo allenamento. Ho visto la grinta e la rabbia dopo il ko col Torviscosa. Mercoledì invece a causa della forte nevicata, dopo un'oretta circa, abbiamo dovuto abbandonare il campo perchè non si riusciva più a stare in piedi e ci pareva davvero stupido rischiare l'incolumità di qualche giocatore», spiega Potasso. Ieri infine l'ultima riunione in via Felluga per l'allenamento di rifinitura. In queste ultime ore il San Luigi si sta preparando a questa stracittadina con la voglia di far vedere agli amanti del calcio triestino che la squadra vista all'andata non ha niente a che vedere con la formazione della società che da anni gravita ai vertici del calcio dilettantistico regionale. Riccardo Tosques