Endri Kosturi, mostra "sinergica"

Venti tele su oltre 300 metri quadrati di esposizione, ma anche installazioni, video, musica e performance: è questa la formula artistica proposta da Endri Kosturi, che approda a Trieste con la mostra "See-A Light, mare e luce – l'orizzonte infinito", in programma da oggi (vernice su invito alle 18) al 17 giugno alle Torri d'Europa. Cromatismi e luci invaderanno uno spazio espositivo atipico per un evento pittorico che vedrà il giovane artista collaborare con un team di giovani talenti formato da architetti, musicisti, fotografi e videomaker. Un'iniziativa che, grazie alla collaborazione delle Torri, vuole diventare occasione non solo di esposizione ma anche di produzione artistica attraverso la sinergia tra linguaggi artistici differenti e attraverso il rapporto con la città. La scelta di esporre in un centro commerciale nasce dall'esigenza di decontestualizzare i luoghi tradizionali dell'arte. Un modo per creare nuovi spazi destinati all'esposizione delle opere di quegli artisti emergenti che, per ragioni di mercato, faticano ad affermarsi. Kosturi nasce a Tirana nel 1980. Cresce in una famiglia "moderna" e intellettualmente aperta agli stimoli culturali contemporanei, dimostrando da subito grande attitudine per la pittura e per la poesia. Stabilitosi a Udine, l'artista, in cicli successivi, ha sviluppato una pittura in cui ricorrono con frequenza tematiche legate all'amore, alla libertà, senza dimenticare i continui rimandi ai valori esistenziali. La mostra, aperta fino al 17 giugno, sarà visitabile: domani e lunedì 10-13, 16-20; dal 5 giugno 16-20. Info: tel. 335-6828666.