Cormonese: Marcon entra nella società

CORMONSTanti volti nuovi nella prima squadra e soprattutto un assetto societario rinnovato con una politica incentrata a dare alla Cormonese un grande settore giovanile grazie anche alla collaborazione con l'ex portiere di serie A Sergio Marcon. Le novità sono, sia sulla scrivania, con l'avvento del nuovo presidente Marco Skocaj, sia in campo, con il neo allenatore della prima squadra Massimiliano Bertossi, ex tecnico del Ronchi, e con il nuovo preparatore dei portieri Sergio Marcon, che torna nella sua città dopo una carriera tra i professionisti. L'obiettivo della presidenza è molto chiaro: «Far tornare il settore giovanile della Cormonese ai lustri di un tempo –dice il nuovo patron– per questo ci attornieremo di allenatori molto qualificati e capaci, dalla prima squadra in giù, con un'organizzazione che permetta alle varie formazioni giovanili di allenarsi in sinergia. Attualmente abbiamo 115 ragazzi iscritti, vogliamo però nel tempo aumentare il numero di tesserati: ci poniamo il traguardo dei 150 ragazzi entro due anni". Il progetto è molto ambizioso: le novità non riguardano infatti solo la prima squadra, che punterà ad una tranquilla salvezza in Seconda salutando i vari Duca (andato a Moraro) e Pellizzer (Mariano) ma con gli innesti del portiere Matteo Gregoratto (trentaduenne portiere ex Paviese), del difensore Manuel Mauro (trentaquattrenne ex Gonars), del laterale Andrea Cecchin, già alla Pro Romans, e del centrocampista offensivo Francesco Longo, tornato a casa da Ronchi. Tante novità toccheranno infatti anche l'aspetto tecnico e societario: "La positiva esperienza del camp estivo con De Agostini, Cinello, Miano e Cortiula –racconta Skocaj– ha permesso di farci conoscere a livello regionale per la qualità delle nostre strutture, e infatti tanti ragazzi nella prossima stagione giocheranno con noi proprio dopo essersi trovati bene nello stage di giugno. Addirittura arriveranno sei ragazzi dalla Slovenia, e tre dall'ex Itala San Marco". Saranno ben tre i direttori sportivi che si occuperanno di altrettante squadre giovanili: Michele Trevisan curerà i primi calci e le due squadre di pulcini, Davide Durante gli esordienti e le due formazioni di giovanissimi, Alessandro Sachet invece penserà agli juniores. Infine, Skocaj si pone un altro traguardo: "Coinvolgere nel progetto Cormonese i tanti ex calciatori della città che hanno giocato ad alto livello: la collaborazione con Sergio Marcon sarà la prima pietra di questo progetto". Matteo Femia