Turismo Fvg, il logo cambia look con Benetton

UDINE Solo il nome, tutto intero. Una sorta di timbro. Non solo Friuli come ha voluto Claudio Violino per la promozione enogastronomica. Anche Venezia Giulia. Friuli Venezia Giulia, scritto in stampatello. Tutto nero tranne quattro lettere in rosso: "li" di Friuli, "ve" di Venezia. "Live" in inglese, che si traduce in italiano "vivi" o "dal vivo".
Il nuovo marchio per la promozione turistica è un mix tra semplicità e internazionalità. Lo rilevano, nella serata della presentazione, Renzo Tondo, Luca Ciriani e Andrea di Giovanni, direttore di Turismo Fvg. «Sembra l'uovo di Colombo» sintetizza il governatore. E l'impressione è proprio quella.
"Ospiti di gente unica", lo slogan della promozione turistica unica dell'era Illy, va in soffitta nello stesso posto in cui aveva avuto un sostanziale battesimo. Nel Castello di Susans di Maiano, nel dicembre 2004, gli operatori del settore conobbero per la prima volta l'effervescenza di Josep Ejarque, il guru catalano che avrebbe diretto negli anni successivo Turismo Fvg, quella che Enrico Bertossi definì allora «una cabina di regia».
In una cerimonia che nei giorni scorsi era entrata nel mirino di Mauro Travanut (Pd), il nuovo marchio è stato svelato ieri sera all'ora dell'aperitivo. Ci sono 300 persone ad assistere a un'operazione costata 45mila euro: 25mila più Iva per il marchio, il resto per la festa nel castello. A proporre il nuovo logo è "Fabrica", il centro di ricerca sulla comunicazione del Gruppo Benetton che ha vinto la selezione d'idee bandita da Turismo Fvg. Alle spalle una ventina di proposte di agenzie regionali, nazionali e internazionali. L'idea-concetto di "live", spiegano i responsabili di "Fabrica", racchiude un significato molteplice: vita, come la verità e l'emozione dell'esperienza diretta, dal vivo.
«Il Friuli Venezia Giulia - spiega l'assessore Ciriani - ha sempre saputo guardare avanti. Abbiamo investito in quest'ottica, con le risorse contenute di un periodo di crisi, anche per creare un nuovo marchio: questo è il momento migliore per investire e proporsi con un nuovo brand». «Oggi - prosegue - dopo avere affermato l'unicità della regione grazie alla quale abbiamo sviluppato un'offerta turistica di altissima qualità, apriamo un nuovo capitolo della strategia promozionale che guarda al futuro attraverso un posizionamento più moderno e internazionale che sposti l'attenzione del pubblico sull'aspetto più emozionante e vitale che un soggiorno in Friuli Venezia Giulia può offrire, senza perdere nemmeno per un istante la forza della nostra identità».