Azzurrini battuti dalla Russia 3-2

SAN PIETROBURGOInizia con una sconfitta il nuovo bienno della nazionale Under 21 di Casiraghi. Allo stadio Petrovsky di San Pietroburgo, gli azzurrini sono stati sconfitti per 3-2 dai pari età della Russia.
Nell'unico test amichevole prima delle qualificazioni europee, il tecnico presenta la nuova squadra, ovviamente ancora a corto di preparazione rispetto agli avversari già impegnati da diverse settimane in campionato. Tante le novità nella formazione di partenza con Fiorillo in porta, De Silvestri, Ariaudo, Ranocchia, Ogbonna in difesa, Poli, Di Gennaro e Barillà a centrocampo, Paloschi punta più avanzata con Balotelli e Macheda in appoggio.
Ma, dopo soli 7' di gioco, Casiraghi perde De Silvestri, costretto ad uscire dal campo per un trauma discorsivo al ginocchio destro, e lo sostituisce con Rispoli. L'Under passa in vantaggio al 37' con Paloschi, che infila a porta vuota su assist dalla trequarti di Macheda. Nella ripresa, però, gli azzurrini calano vistosamente e subiscono al 4' il pareggio di Smolov, appena entrato, e al 16' il vantaggio dei russi su un rigore trasformato da Mamaev per un fallo in area di Mustacchio ai danni di Gatggov. Al 44' arriva il terzo gol dei padroni di casa con Salugin, che sfrutta un errore difensivo di Rispoli. Proprio quest'ultimo si riscatta siglando il 3-2 finale nei minuti di recupero con un colpo di testa su angolo calciato da Balotelli.