ARCHIVIO il Piccolo dal 2003

Teofil Milenkovic, violinista prodigio a 9 anni

BELGRADO Ha compiuto nove anni l'11 gennaio, ma è già un autentico virtuoso del violino: Teofil Milenkovic - padre serbo e madre italiana, entrambi violinisti - ha incantato giovedì sera il pubblico belgradese con un concerto che ha suscitato entusiasmo e autentica ammirazione. Il piccolo grande genio è tuttavia abituato ad applausi e ovazioni: nella sua sorprendente carriera, cominciata quando aveva solo 4 anni, Teofil Milenkovic ha infatti già tenuto quasi 200 concerti, in decine di città in Italia e altri paesi, compresi gli Stati Uniti, ottenendo numerosi premi e riconoscimenti.
Teofil Milenkovic - nato e residente in Italia - parla per ora solo italiano e non ha potuto salutare in serbo il pubblico che lo applaudiva. Segue con convinzione le orme del fratello Stefan (nato nel 1977), violinista di fama mondiale che risiede negli Stati Uniti.
Il giovanissimo virtuoso - che ha mostrato la sua bravura sia come solista sia accompagnato dal gruppo italiano «Versus», un complesso di archi composto da musicisti anch'essi giovanissimi, alcuni al di sotto dei dieci anni - ha eseguito con piglio e temperamento brani di Vivaldi, Massenet, Brahms, Paganini, Schumann, Offenbach, oltre ad alcune melodie popolari della tradizione serba.
Il pubblico ha applaudito con entusiasmo e ammirazione, quasi incredulo per la bravura e il virtuosismo messi in mostra dal piccolo Teofil, che ha colpito anche per un taglio di capelli in stile punk, in evidente contrasto con il mini-frack indossato dal giovane violinista.
Teofil Milenkovic è nato a Frosinone l'11 gennaio 2000, e ha iniziato a suonare il violino da molto piccolo, sotto la guida dei genitori, anch'essi entrambi violinisti, e dimostrando da subito uno straordinario talento, cosa questa confermata dai tanti premi e riconoscimenti ottenuti in concorsi nazionali e internazionali.
Con i genitori, il piccolo genio del violino vive a Brentonico, vicino a Rovereto. «Ogni giorno faccio almeno 4 ore di esercizio. Adoro il violino e voglio diventare famoso come mio fratello», ha detto Teofil all'Ansa.