Morto Orzan, giocò in A

SAN LORENZO È deceduto all'ospedale di Gorizia Bruno Orzan. Nato a San Lorenzo Isontino dove risiedeva, ha vissuto per molti anni a Gorizia, in Piazzutta, ed è cresciuto giocando nella mitica «Busa da volp» la Valletta del Corno).
Calciatore, fra gli anni '40 e '50 avendo militato nella Pro Gorizia (serie B e C), nel Fanfulla (serie B), nella Pro Patria (serie A) e poi nel Marsala (serie B e C). Successivamente aveva intrapreso la strada di allenatore e, tra l'altro, è stato anche co-fondatore e primo presidente dell'Associazione allenatori della provincia di Gorizia, svolgendo la sua attività di mister prima a Marsala e quindi in varie realtà locali, in primis nella Pro Gorizia, Cividale e Gradisca (Torriana).
Negli ultimi anni si era dedicato soprattutto ai giovani, contribuendo a far rifiorire alcuni vivai calcistici, tra i quali quelli di Capriva e San Lorenzo soprattutto. L'insegnamento delle regole del calcio, ma anche delle regole di vita, è stata la sua vera missione. Sempre affabile e disponibile, era molto conosciuto negli ambienti sportivi, non mancando mai peraltro di dare il proprio contributo alle varie associazioni volontaristiche (ad esempio, i Donatori di sangue) fin quando ha potuto.
Lascia la moglie Olga, il figlio Sergio, oltre ai due nipotini adorati Federico e Giacomo. I funerali verranno celebrati oggi alle 14 nella parrocchiale di San Lorenzo.