Tondo sfiderà Illy, la Cdl trova l'accordo

UDINE Il centrodestra piazza la tripletta. In un pomeriggio. Non solo ufficializza Renzo Tondo anti-Illy, ma mette il timbro anche sulle altre due caselle: il leghista Pietro Fontanini correrà per le provinciali di Udine, l'indipendente vicino all'Udc Enzo Cainero per le comunali. Dopo mesi di incertezza, tentativi vani di ottenere l'ok di Edi Snaidero, rinvii di mese in mese, a 47 giorni dal voto la Casa delle libertà appiana gli attriti e schiera i suoi uomini.
IL TAVOLOQuello di ieri a Udine era il "tavolo finale", come l'aveva chiamato alla vigilia Isidoro Gottardo, il coordinatore regionale di Fi. E così è stato. Con Roberto Menia, Fulvio Follegot (in rappresentanza di Manuela Dal Lago) e Angelo Compagnon, Gottardo ha definito l'intesa su Tondo, Fontanini e Cainero, la sola soluzione possibile per convincere l'Udc a rimanere all'interno della coalizione di centrodestra.
I COMMENTI«Siamo soddisfatti – è il primo commento di Gottardo – perché, con tre candidature molto forti e competitive, si è ricomposta l'alleanza, che verrà completata da altre forze minori e liste. Alla base c'è una condivisione di idee e programmi». «Ci avevo visto giusto dicendo che la politica ha regole logiche – aggiunge Menia -. Avevamo costruito un percorso comune, dove trovavamo prevalenti le ragioni dell'unità. Queste ragioni si sono ritrovate». Follegot insiste sul dogma del programma: «Il nostro è pienamente confluito nel programma condiviso del centrodestra».
IL DUELLOLa prima reazione di Tondo è di chi, semplicemente, prende atto: «Sono sempre stato convinto che sarebbe finita così, altrimenti non mi sarei mosso con tanto impegno».
Già al lavoro da tempo, l'ex presidente della Regione attendeva solo di sapere se anche l'Udc sarebbe stata della partita. Incassato quell'appoggio, il morale è alto: «Il Friuli Venezia Giulia è una terra di gente che guarda alla sostanza. Sono convinto che gli elettori privilegeranno il fare rispetto all'apparire. Se mi sento in rimonta su Illy? No, non credo che Illy stia rimontando…».
LA RIVINCITACinquantadue anni, sindaco di Tolmezzo nel 1990, in Consiglio regionale per la prima volta nel 1998, assessore alla Sanità e poi, nel 2001, presidente della Regione, Tondo, a cinque anni dalla beffa del sorpasso subito da Alessandra Guerra, riesce a sfidare Illy. Nell'attesa, tra gli impegni di lavoro nel suo albergo-ristorante in Carnia e la passione mai abbandonata per la dama (è presidente della Federazione italiana), il forzista (impegnato in politica dal 1975 quando a Tolmezzo fu eletto consigliere comunale nelle liste del Psi) è stato eletto deputato alle politiche del 2006. Ma, due anni dopo, non ha avuto il minimo dubbio: meglio la rivincita sul campo di una scontata riconferma alla Camera con il "Porcellum".
CAINEROA sbloccare la situazione, come era sembrato chiaro fin da lunedì, è il sostanziale sì di Cainero, il "valore aggiunto" preteso dall'Udc, alla corsa alle comunali. Del ruolo chiave del commercialista friulano parla il comunicato di fine incontro: «Pdl e Lega hanno condiviso l'esigenza posta dall'Udc di assicurare all'alleanza nel suo complesso un valore aggiunto che viene reso significativo con la candidatura a sindaco di Cainero». Il segretario Compagnon, che in serata ha riunito a Palmanova la direzione del partito, risponde confermando «in linea di massima" l'appoggio ai candidati: "Abbiamo fatto un grande sforzo rinunciando alle nostre bandiere e siamo pronti, con responsabilità, a lavorare per vincere assieme in tutte e tre le competizioni».
IL PERCORSOE' dalla scorsa estate che il centrodestra inseguiva queste ufficializzazioni.
Ha cercato per mesi di convincere Snaidero, ottenendo però solo la sua disponibilità alla direzione del comitato tecnico-scientifico di Liberidea. Ha poi dovuto risolvere i casi Lega (Roberto Calderoli, proprio nel giorno dell'investitura azzurra di Tondo, minaccio la corsa solitaria) e Udc, a causa della difficoltà di incastrare i candidati a Udine. Ma, alla fine, ce l'ha fatta. Adesso, almeno, c'è una partita.
Marco Ballico