Monza, dominio delle McLaren

MONZA Fernando Alonso mette a segno lo «slam» ottenendo pole, vittoria e giro più veloce nel Gp d'Italia. Per il pilota di Oviedo è il primo successo sul circuito di Monza ed arriva dopo un week end perfetto, dove è sempre stato davanti al compagno di team Lewis Hamilton, sempre costretto ad inseguirlo già a partire dalle libere del venerdì.
Una vittoria scaccia crisi per tutta la McLaren-Mercedes al termine di un fine settimana difficile che ha visto Ron Dennis ed altri componenti del team raggiunti da un avviso di garanzia da parte della Procura di Modena per reati abbastanza gravi come frode sportiva, appropriazione indebita e rivelazione di segreto industrale. Una doppietta che è un buon viatico per il 60enne patron del team di Woking che al passaggio sotto la bandiera a scacchi delle sue vetture si è sciolto in un pianto liberatorio, correndo ad abbracciare la moglie. Un'immagine diversa del solito Dennis sicuro di sè. L'avviso di garanzia e la riunione di giovedì del Consiglio Mondiale della Fia per esaminare le novità venute a galla nella storia di spionaggio che lo vede in prima persona accusato di aver sfruttato a vantaggio del proprio team la conoscenze dei progetti della Ferrari F2007, hanno minato la sua sicurezza, ostentata fino ad ieri pomeriggio. Ma vivere con il dito puntato contro e con una spada di Damocle come una possibile squalifica in caso di comprovata colpevolezza è difficile.
Inferiori le Ferrari: Felipe Massa è stato costretto al ritiro per un problema meccanico al posteriore della sua monoposto. Kimi Raikkonen è solo terzo.

lAlle pagine II e III