Stasera si sceglie la miglior canzone dialettale della regione

GRADO Le canzoni prime classificate dell'ultima edizione dei più importanti Festival regionali (Festival del Canto Friulano, Festival della Canzone Gradese, Cantafestival de la Bisiacaria e Festival della Canzone Triestina) si contendono questa sera il Premio Città di Grado per la migliore canzone dialettale del Friuli Venezia Giulia.
Un ricco appuntamento che vedrà salire sul palcoscenico del Parco delle Rose (inizio alle 21 – ingresso libero) oltre una settantina di artisti. I brani in gara saranno votati da una giuria di esperti, nonché dal pubblico presente allo spettacolo. Lo spettacolo sarà allietato inoltre dalla partecipazione di alcuni ospiti fra i quali il tenore Andrea Binetti, considerato l'«Alfiere dell'Operetta Triestina» (recentemente ha conseguito, a Roma, il premio Festival della televisione italiana), che vanta un curriculum importante avendo lavorato con i più grandi nomi del mondo dell'operetta come Sandro Massimini, Gino Bramieri e Lando Buzzanca. Al suo attivo ha anche diversi concerti operistici avendo cantato in teatri prestigiosi (Arena di Verona, La Fenice di Venezia, l'Operà di Parigi) accanto a nomi di rilievo internazionale come Placido Domingo e Katia Ricciarelli. Binetti si esibirà in un breve recital.
Altro ospite della serata è il cantante-showman Miani, alquanto popolare negli anni Ottanta per aver partecipato a due edizioni del Festival di Sanremo, affermandosi nella categoria Nuove proposte. Oltre a vari concerti in Italia e all'estero, recentemente ha composto varie canzoni in lingua friulana che farà ascoltare questa sera.
Una serata importante, dunque, nel corso della quale sarà pure consegnato il Premio Città di Grado alla carriera che, dopo Teddy Reno, Daniela Mazzucato e Lorenzo Pilat, viene quest'anno assegnato al cantautore e conduttore televisivo Dario Zampa, che quest'anno taglia il traguardo del quarantesimo anno di attività che lo ha portato a tenere concerti anche in varie parti del mondo per divulgare la cultura musicale friulana. Lo stesso Zampa, assieme a Fulvio Marion e Leonardo Tognon, ai quali si è aggiunta pure la neo eletta Miss Friuli Venezia Giulia, Giorgia Pizzamiglio, sono i presentatori della serata prodotta da Roberto Montanari, organizzata con l'intervento del Comune di Grado, della Turismo Fvg e della Git con il patrocinio della Regione.
Vediamo, dunque, le canzoni in gara per la conquista del titolo di miglior canzone dialettale del 2007. Per il Festival del Canto friulano ci sono in gara «Lasse che al cur al svoli» di Liviero cantata da Nahani, «Lune d'invier» di Ostuzzi interpretata da Debora Bertuzzi e «Mi plas cjantà» di Valusso-Colompar cantata da Natalia.
Per quanto riguarda il Festival della canzone gradese, a rappresentare l'Isola del Sole ci saranno invece la vincitrice «Solo se...», di Barzellato-Felluga, cantata da Cristina Gordini e Flavio Troian, e a seguire «Solo a Gravo stago ben» del cantautore Nicola (Niki) Grigolon e «Vogio tornà», di Marchesan-Seba, interpretata dallo stesso Seba assieme a Fabiana Lavaroni.
E dopo Grado- che detiene il titolo della passata edizione con «L'Aria dei ricordi» di Andrea Felluga, Lucio Pastoricchio, Fabio Fabris e Michele Lugnan che è anche la vincitrice dell'edizione 2006 del Festival della canzone dialettale del Triveneto - in gara ci sono anche tre canzoni che arrivano dal Festival della Canzone Triestina: «No se pol zogar col cuor» di Dussi Weiss cantata da Antonella Brezzi, «Bavisela» del cantautore Enrico Zardini e «Sior Giani pescador» scritta, musicata e cantata da Deborah Vascotto e Davide Rabusin.
In gara ci sono infine le canzoni che arrivano dal Cantafestival de la Bisiacaria: «Al rock de la nona» di Zucco-Pierotti cantata da Boris Cernic, Mario Minetto e il coro «Mali Romjanski Muzikanti», «Recaordi» di Taverna cantata da Paolo Zonta e «Le viole de la Roca» di Furioso-Pierotti interpretata da Lara Cernic, Ada Fachin con il Starsi Ensemble.
Antonio Boemo