In passerella per Miss Topolini

La bellezza attraversa le contrade triestine. Giovedì sera tra i divani «glam» del Mandracchio c'è stata la presentazione ufficiale della seconda edizione di Miss Topolini. La manifestazione, organizzata dall'agenzia di moda BeNice e il centro commerciale Torri d'Europa, eleggerà la nuova «prima donna» il prossimo 26 di agosto. Nella serata finale, a contendersi la fascia quest'anno saranno ben 16 ragazze. È lunga però la strada per l'ultima passerella. Durante tutte le domeniche che precedono la «serattissima» di agosto saranno allestiti, nei locali del centro commerciale, diversi casting, da dove verranno selezionate le ragazze finaliste.
Ma torniamo alla serata di giovedì, che è stata l'occasione per presentare al grande pubblico le prime miss iscritte. Oltre cinquanta ragazze dai 15 ai 25 anni hanno sfilato sotto i riflettori del locale, con tanto di tacchi e abito da sera. Molte le studentesse. Adolescenti in fiore, con in testa importanti carriere ma solleticate dalla tentazione della moda. «Ho già partecipato a una sfilata a Bologna - racconta Alma Turkovic -. Finiti gli esami di maturità, vorrei rimanere in questo campo».
Alma non è la sola che sogna di sfilare per le grandigriffe: «Essere una modella non mi dispiacerebbe affatto - dice Laura Alessandro -. Già lo scorso anno ho partecipato a Miss Topolini, arrivando fino alle semifinali. Speriamo di andare meglio questa volta».
Prima dei «giri» di presentazione, le ragazze sono state acconciate e truccate come delle vere dive. Dorina Forti, professionista delmake up e visagista dell'evento racconta che «per questo tipo di sfilate il trucco deve essere molto leggero, quasi impercettibile. Bisogna tener conto anche del caldo e delle luci forti».
Presente anche la prima classificata della scorsa edizione, Rossella Razzo. «La vittoria di questo concorso mi ha aperto molte strade. Ho fatto diverse sfilate per tutta Italia. Proprio in questi giorni ho partecipato come hostess al torneo nazionale di tennis da tavolo e ho in agenda anche altri impegno».
Rossella ha il fascino della giovane indossatrice, con la serietà di una ragazza semplice, decisa e lontana dalle abitudini e icliché delle modelle: «Non vado in palestra, mangio di tutto e il mio ragazzo non è un calciatore» aggiunge sorridendo la Miss. Rossella, già con un pizzico di esperienza, ha anche augurato un in bocca al lupo alle aspiranti miss, invitandole «a vivere il tutto con molta serenità».
Se da una parte della città è stata elogiata la bellezza femminile, a pochi chilometri di distanza è stata valutata quella maschile. Sempre nella serata di giovedì, a Porto San Rocco infatti è andato in scena «Mister, il più bello d'Italia». Si tratta dell'unico concorso nazionale di bellezza maschile, organizzato dall'agenzia GierrePi di Udine.
Tra i tredici scultorei partecipanti, a salire sul gradino più alto del podio è stato Jerry Tumaku, al quale è andata la fascia di «uomo ideale» a dimostrazione che l'esotico affascina anche se ormai stiamo diventando un Paese sempre più multietnico. Quinto classificato per «il più volto più bello d'Italia» Alessandro Nulli, mentre il titolo di «Mister più bello d'Italia trendy» è andato a Omar Abu Othman, che si è classificato quarto. Al terzo posto Lorenzo Scambio, che si è fregiato del titolo di «Mister più bello d'Italia» e alla seconda posizione si è piazzato Luca Ullian a cui è andata la fascia di «Il modello più bello d'Italia». Spettacolo e divertimento assicurato per tutti i presenti e la festa si è conclusa con un fuori programma che ha visto cadere vittima dei «belli d'Italia» la stessa presentatrice, la bella Giulia Grilli che ha condotto tutta la serata con piglio e brio. La Grilli, come vuole un copione peraltro abbastanza scontato, è stata lanciata in piscina dai ragazzi e seguita aruota per un finale balneare che, d'altrende, vista la stagione e le temperature, è stato quanto mai gradito.
Alessandro Zardetto