Scoprire le culture del rione

Una giornata per valorizzare e far conoscere ai bambini tra 5 e 14 anni le numerose culture presenti nel rione di San Giovanni, attraverso musica, danze, giochi, poesia, fiabe e racconti da tutto il mondo. L'Associazione di cooperazione cristiana internazionale per una cultura di solidarietà tra i popoli Accri e l'Istituto Comprensivo San Giovanni organizzano venerdì una giornata di laboratori didattici e spettacoli per gli allievi italiani e stranieri residenti, ma anche per i loro genitori, al Bor - Oratorio di San Giovanni (Strada di Guardiella, 7)- Teatro di San Giovanni. «Nel quartiere di San Giovanni – spiega Ettorina Albrizio dell'Accri -, ai cittadini di cultura italiana e slovena si sono affiancati recentemente persone di altre culture proveniente da varie parti del mondo ed in particolare le scuole del territorio registrano la presenza di famiglie proveniente dall'Sud America, dall'area balcanica, dall'Europa dell'Est».
L' iniziativa -sostenuta dall'Associazione Senza Confini - Brez Meja, Associazione Mosaico, Comunità San Martino al Campo e varie scuole- è intitolata suggestivamente «Il mondo nella tua città» e si presenta come un «momento d'incontro, di sperimentazione e di festa sui valori interculturali già presenti, ma forse non sempre conosciuti o condivisi». Durante la mattinata, varie classi delle scuole del quartiere, accompagnate dai propri insegnanti, potranno sperimentare a turno i percorsi e le attività interculturali proposte in 10 laboratori gestiti da mediatori culturali di varie nazionalità, da insegnanti e da animatori delle associazioni aderenti all'iniziativa. A questi seguirà una manifestazione musicale nella sala del teatro rionale e la premiazione di 3 allievi della scuola Mauro che hanno disegnato la locandina dell'evento. L'iniziativa fa parte di un progetto più ampio («Programma di educazione sui temi dello sviluppo, delle povertà e della convivenza multi- etnica») che coinvolge al livello nazionale 12 organismi di volontariato aderenti alla Federazione Organismi Cristiano di Servizio Internazionale Volontario.
A Trieste, l'Accri, aderendo al progetto nazionale, ha promosso queste attività coinvolgendo in particolar modo le realtà del quartiere San Giovanni che «presenta un interessante contesto interculturale che può essere valorizzato e condiviso di più», come afferma Ettorina Albrizio.
Gabriela Preda