Arriva Lima, stopper della nazionale di Andorra

TRIESTELa caccia ai rinforzi per la difesa alabardata si sposta all'estero. Una nuova possibile pedina per il reparto arretrato della Triestina è sbarcata ieri pomeriggio alla Malpensa, accolta dal presidente Tonellotto in persona. Si chiama Ildefons Lima, giocatore con molte presenze nella nazionale di Andorra che arriva direttamente dal Rayo Vallecano, la terza squadra di Madrid che attualmente milita nella seconda divisione spagnola. Lima, difensore centrale, 26 anni il prossimo dicembre, era in scadenza di contratto e aveva manifestato la volontà di venire in Italia: sarà in prova fin da oggi, quando si aggregherà agli altri alabardati che proprio questo pomeriggio riprenderanno gli allenamenti al Villaggio del Pescatore.
Ma non è finita qui. Sabato dovrebbe arrivare in prova anche il difensore algerino Samir Beloufa, 26 anni tra poco meno di un mese, reduce da alcune stagione giocate in Belgio, nell'Excelsior Mouscron, e prima ancora nel Bastia e nel Beershot Anvers. Ma Beloufa non è una novità per l'Italia: vi era già stato infatti dal 1998 al 2001, dove aveva giocato due stagioni e mezzo con il Milan (non trovando spazio però in prima squadra) e una con il Monza in serie B (12 presenze). E non è un caso che infatti è stato proprio il dg del Milan, Braida, a suggerirlo al presidente alabardato.
E il tourbillon di giocatori in prova è tutt'altro che finito: Tonellotto ne annuncia altri in arrivo, tra i quali certamente un greco, sempre pare per puntellare una difesa che evidentemente l'ha allarmato dopo l'amichevole con il Carpanedolo.
Continua intanto la suspence sul caso Tulli. Tonellotto ha affermato di non averlo ancora sentito e di non sapere se oggi si presenterà a Trieste. Dalle sue parole trapela qualche segnale di apertura: «Se mi chiama, vediamo» - ha detto il presidente, ricordando subito dopo però che l'attacco, con Godeas (a proposito, tra le possibili pretendenti ieri è spuntato anche il Siena), Moscardelli e Volpato, è l'unico settore che in questo momento non lo preoccupa.
Confermato per oggi l'arrivo di Delnevo e l'inizio della trattativa per il suo ritorno in alabardato, mentre Moi, che ha soddisfatto lo staff tecnico, resta sicuramente: si è detto in prestito, in realtà si sta lavorando per una comproprietà con il Cagliari.
Proprio oggi, dopo la chiacchierata che il presidente ha promesso ai giocatori dopo l'amichevole di domenica, ci sarà probabilmente un summit con Seeber e De Falco per cercare di stilare un elenco definitivo su chi certamente se ne andrà.
Antonello Rodio