Trionfo di Schumacher e della Ferrari Storico bronzo per Chechi ad Atene

Michael Schumacher vince il mondiale di Formula 1 per la settima volta. È bastato il secondo posto nel Gp del Belgio per il titolo quando mancano ancora quattro gare da disputare. Esplode la gioia ai box, stavolta più rumorosa e sentita di sempre. A Maranello, la casa madre della Ferrari, si fa festa, il parroco fa suonare le campane. Accanto al titolo piloti, la Ferrari ha già le mani sul titolo dei costruttori. te Montezemolo ringrazia pubblicamente Schumacher. E un altro storico risultato viene dalle Olimpiadi di Atene. Ancora una medaglia per Yuri Chechi agli anelli: è quella di bronzo. «Se ad aprile, prima degli Europei, mi avessero detto che sarei entrato in finale all'Olimpiade, avrei riso» commenta Chechi, che adesso può lasciare il mondo delle gare dopo essersi ripreso quello che quattro anni fa, a Sydney, gli era stato negato da un grave infortunio al tendine brachiale del bicipite sinistro.