Prenotazioni esami, farmacie abilitate anche per la risonanza magnetica

 CHIETI. Tutti gli esami di laboratorio, compresi quelli del sangue e delle urine, possono essere prenotati nelle farmacie abilitate anche per quelle analisi che verranno eseguite al policlinico. Inoltre le farmacie potranno ricevere le prenotazioni per la risonanza magnetica da eseguire presso l’Ittab, Istituto tecnologie avanzate biomediche dell’università, convenzionato con la Asl.
 La comunicazione è stata data alle farmacie abilitate dalla responsabile del Centro unico prenotazioni, (Cup), dottoressa Annabella Antonucci.
 Le prestazioni di laboratorio sono state quindi aggiornate sul Portale della Asl. Provvedimento che consentirà alle farmacie abilitate, una decina a Chieti, a prenotare esami e riscuotere ticket. La decisione contribuirà ad allegerire il lavoro dei Cup, soprattutto quello del policlinico di Colle dell’Ara, spesso teatro di lunghe file.
 E’ stato dunque completato quel processo di delegazione dalla Asl alle farmacie di ricevere prenotazioni degli esami di laboratorio. Intervento che era già nelle intenzioni della Azienda sanitaria teatina ma che certamente ha accelerato la procedura dopo che alcune farmacie del Colle, in primis quella del dottor Giacci tra i primi abilitati a fungere da Cup, avevano protestato, un paio di mesi fa, per l’incompleto servizio reso ai cittadini. Che non potevano pagare il ticket se l’esame era stato prenotato presso l’ospedale clinicizzato. Infatti le prenotazioni potevano essere effettuate nelle farmacie e pagati i ticket solo se gli esami erano venivano prenotati al distretto sanitario di base dello scalo e al vecchio Santissima Annunziata. Inoltre tra gli esami erano esclusi quelli del sangue e delle urine. Prestazioni sanitarie senz’altro tra le più richieste. Un mese fa, dopo la protesta delle farmacie, che raccoglievano le lamentele dei cittadini, soprattutto dei pensionati, costretti a un andirivieni tra cup e distretti sanitari e ospedale, la decisione della azienda santaria teatina di allargare le prenotazioni anche alle analisi del sangue e delle urine e di estendere la loro competenza nel ricevere le prenotazioni e i pagamenti dei ticket anche per gli esami da eseguire al policlinico e al distretto sanitario sul Colle in via Martiri Lancianesi. Insomma un’opera di dececentramento delle funzioni che non potrà che giovare all’utenza e contribuire a quel processo di deospedalizzazione che è nelle intenzioni del nuovo corso amministrativo della sanità pubblica. Cosìché alla fine in ospedale, per dirla con lo stesso manager Maresca, andranno solo quelle persone che hanno bisogno con patologie molto serie che hanno bisogno di mezzi e strumenti di alta tecnologia. (k.g.)