«Risanamento finanziario al primo punto»

PENNE.Si è chiuso domenica il congresso dei Ds di Penne. Non è stato ancora eletto il segretario di sezione ma molto probabilmente, dal direttivo, sarà riconfermato il geometra Enzo Di Simone, che ricopre la carica di consigliere provinciale di Pescara. Al congresso hanno partecipato tutte le forze politiche di centrosinistra che, nei loro interventi, hanno affrontato il problema finanziario del Comune.
Tra i vari interventi ci sono stati Lucio Marcotullio, Enzo Tontodimamma e Donato Di Marcoberardino, i cui temi hanno riguardato l'esigenza di compattare l'Ulivo nell'area vestina in vista dei prossimi appuntamenti elettorali. Critico il segretario uscente, Enzo Di Simone, sul problema finanziario comunale: «Il partito di fronte alla gravità di questa situazione, di cui non ha alcuna responsabilità, ritiene che una qualsiasi forma di fuga o abbandono della maggioranza, risulterebbe esiziale per l'avvenire della nostra città», afferma, «per tanto, in questa parte finale della legislatura concentrerà responsabilmente il suo impegno nella difficile opera di risanamento finanziario dell'ente».
Sono stati eletti, infine, i delegati per il congresso provinciale. Mozione Fassino: Silvia Marcelli, Massimo Mattucci, Guglielmo Di Paolo, Patrizia De Fortunato, Enio Napoletano, Lucia Cardone, Giuliano Evangelista, Tiberio Cianci e Renato Giancaterino. Mozione Mussi: Donato Di Marcoberdino, Gabriele Frisa, Fabrizio De Fabritiis, Alessandro Mattucci, Giuseppe Ricci, Anna Troiani e Mirco Giancola.