Roma, chiusura Cara Castelnuovo di Porto. Il sindaco: "Ragazzi integrati, distrutto lavoro di anni"

video "Abbiamo organizzato una marcia silenziosa di protesta con le associazioni di volontariato per i migranti e i richiedenti asilo che perdono il nostro Cara, ma anche per le 107 persone che perdono l'occupazione da un giorno all'altro". Così il sindaco di Castelnuovo di Porto Riccardo Travaglini, che spiega: "I ragazzi del centro facevano volontariato nella protezione civile, finiranno sulla strada. Una giovane devo accoglierla io, altri 300 ricollocamenti sono previsti in altre città. Giusto pensare all'accoglienza diffusa, ma senza uno sgombero in 48 ore. Eravamo un modello, è un giorno triste per l'Italia di oggi". intervista di Yuri RosatiRadio Capital