Villa Minozzo, ritrovato l'escursionista disperso sul Cusna: il video delle ricerche

video E' stato ritrovato intorno alle 3 del mattino il 58enne escursionista reggiano che si era perso sul monte Cusna. L'uomo, che non era riuscito a prendere gli impianti di Febbio per scendere, si era incamminato a piedi lanciando l'allarme, ma si era smarrito. Le ricerche, hanno fortunatamente avuto un esito positivo alle ore 3.00 del mattino, quando alcuni tecnici del Soccorso Alpino hanno individuato l’uomo, stanco, affamato ed infreddolito (ma senza problematiche di tipo sanitario), in un canale a quota 1700 metri. Dopo averlo messo in sicurezza e averlo rifocillato, l’escursionista è stato calato, con l’ausilio di alcune corde, fino ad una piana a quota 1400 metri, dove ad attenderlo vi era un mezzo fuoristrada della stazione reggiana del Soccorso Alpino. Trasportato a valle, il cinquantottenne è stato visitato dai sanitari della Croce Verde di Villa Minozzo, ma ha rifiutato il ricovero per fare rientro in autonomia. Erano presenti sul posto anche i Vigili del Fuoco ed i Carabinieri, che hanno gestito con il Soccorso Alpino il centro di coordinamento.

I Vigili del fuoco intervenuti sul ponte: "Abbiamo gli incubi ma non possiamo dirlo all'amministrazione"

video Incubi. Difficoltà a dormire. Ansia. Ipertensione. I vigili del Fuoco intervenuti dopo il crollo di Ponte Morandi, a Genova, raccontano quanto sia difficile riabituarsi alla normalità. «I danni psicologici nel nostro mestiere sono inevitabili. Ma li confideremmo mai all’amministrazione», raccontano. Gli incontri di supporto psicologico organizzati dal Corpo negli scorsi giorni sono infatti andati deserti. «C’è troppa paura di essere dichiarati inidonei al lavoro», denuncia il pompiere genovese Stefano Giordano, coordinatore nazionale di Usb – Vigili del fuoco. «I colleghi si tengono per sé danni fisici e psicologici».di Massimiliano Salvo

Crollo San Giuseppe ai Falegnami, il vigile del fuoco: "Alcuni frammenti hanno danneggiato l'altare"

video Parla uno dei primi vigili del fuoco accorsi dopo il crollo del tetto della chiesa di San Giuseppe ai Falegnami a due passi dal Campidoglio. "Escludiamo la presenza di persone all'interno dell'edificio - spiega l'ingegnere Luigi Liolli dei Vigili del fuoco - c'era il parroco ma all'interno del complesso. Il crollo della copertura in legno ha causato il danneggiamento di alcune strutture interne, in particolar modo della struttura sottostante dove c'era il carcere. Ha ceduto tutta la parte centrale, alcuni frammenti hanno danneggiato l'altare".di Laura Barbuscia

Roma, crolla tetto chiesa San Giuseppe dei falegnami: le prime immagini dall'interno

video L'interno della chiesa di San Giuseppe dei Falegnami al Foro Romano, Roma, dopo il crollo del tetto. Le immagini sono state realizzate dai Vigili del fuoco intervenuti dopo il crollo. Come si vede i danni riportati dalla struttura sono molto gravi, con la volta quasi completamente crollata. Secondo quanto si apprende non ci sarebbero feriti Video: Twitter / Vigili del fuoco

Massafra, violento temporale nel Tarantino: strade sommerse da acqua e fango

video Un violento temporalesi è abbattuto su Massafra, nel Tarantino, provocando allagamenti e disagi. Alcune strade, come via Del Santuario e via Vittorio Veneto, sono state letteralmente sommerse da acqua e fango. E' stato chiuso il sottopasso di Chiatona e si è verificato anche un incidente stradale in corso Roma, a seguito del quale sono rimasti bloccati nel traffico cinque bus.Numerose le richieste di soccorso pervenute a Vigili del fuoco e Polizia locale. Si sono registrati forti rallentamenti sulla statale 7

Pordenone, distributore di benzina gli ruba i soldi: cliente appicca il fuoco

video Un uomo di 50 anni ha dato alle fiamme un distributore di benzina a Pordedone, versando deliberatamente per terra del carburante. Le immagini, riprese dalle telecamere di sorveglianza, mostrano l'intera scena. Secondo quanto riferito dall'autore del reato il gesto sarebbe stato una vendetta contro il malfunzionamento della pompa di benzina che in precedenza gli aveva rubato dei soldi. Video: Vigili del Fuoco / Pordenone

Bari, il cucciolo finisce in fondo al pozzo: salvato dai Vigili del Fuoco

video La chiamata ai vigili del fuoco di Bari è arrivata quando ormai la luce del sole era andata via. Nonostante il buio, in aperta campagna, sono riusciti a salvare un cucciolo di cane caduto in un pozzo pieno d’acqua. È accaduto domenica, nella zona fra Mola e Rutigliano, pochi chilometri da Bari. Nel video si vivono tutte le fasi del salvataggio e il recupero del cagnolino, ripescato da un vigile del fuoco calatosi nel pozzo, mentre attorno in tanti facevano il tifo per loro. Il cucciolo, spaventato ma in buone condizioni di salute, è stato poi affidato a coloro che avevano fatto la chiamata con la richiesta di aiuto. Un intervento conclusosi con un lieto fine tra i ringraziamenti e la commozione. di Mara Chiarelli

Genova, crollo ponte Morandi. Squadre speciali dei Vigili del Fuoco anche dal Piemonte

video Ci sono anche le squadre dei Vigili del Fuoco piemontesi specializzate nell'urban search and rescue, il recupero di persone incastrate sotto le macerie, che operano a Genova dove lunedì scorso è crollata una parte del ponte Morandi. “Appena ricevuto l'allarme abbiamo predisposto gli uomini e i mezzi e siamo partiti – racconta Emanuele Gissi, funzionario torinese del Corpo dei Vigili del Fuoco – Purtroppo il nostro paese ha affrontato negli anni tanti disastri e il nostro è un meccanismo rodato”. Video di Alessandro Contaldo

Genova, crollo ponte Morandi: i vigili del fuoco con il cane in spalla tra le macerie

video Dal Piemonte al Veneto, dalle Marche al Lazio. Sono arrivate da più regioni italiane le unità cinofile impegnate nelle operazioni di ricerca e salvataggio delle persone rimaste intrappolate sotto il ponte Morandi crollato a Genova. Alcuni degli animali sono arrivati nel capoluogo ligure da Ancona, Pesaro, Macerata, Perugia e Terni, molti di loro sono già stati già impegnati nelle zone più colpite dal sisma del 2016 nel centro Italia. Video Vigili del fuoco

Genova, crolla ponte Morandi. Salvini: "Per la sicurezza assumeremo 1500 vigili del fuoco in un anno"

video "Entro un anno l'obiettivo è quello di assumere 1500 Vigili del Fuoco e uomini e donne della Polizia di Stato per portare sempre più sicurezza". E' quanto ha dichiarato il ministro dell'Interno Matteo Salvini, in visita a San Luca, in provincia di Reggio Calabria. "Combatterò la battaglia contro la 'ndrangheta, la mafia e la camorra che scompariranno d queste terra" Video di Alessia Candito