Roma, travestito da postino rapina farmacia

video Aveva indosso una pettorina gialla con sopra scritto "Poste Italiane" ed un casco sempre dello stesso ente. Ma quando è entrato nella farmacia si è capito che l'uomo tutto era meno che un dipendente delle Poste: armato di una pistola, ha minacciato il personale e rubato dalle casse circa 400 euro. Poi, è scappato a bordo di un motorino - sempre delle Poste - rubato tra l'altro a un operatore mentre era in servizio. Ma la sua fuga è durata poco perchè i dipendenti della farmacia, durante la rapina, sono riusciti ad attivare l'allarme collegato con la sala operativa, permettendo così ai poliziotti di intercettare il mezzo. Il rapinatore è stato bloccato dagli agenti in Piazza Gimma, nel quartiere Africano, a due passi da Viale Libia. Il 32enne e' stato immobilizzato e perquisito: addosso gli hanno trovato sia la refurtiva che la pistola, una scacciacani, senza tappo rosso. L'uomo è stato inoltre individuato come l'autore materiale di una rapina simile avvenuta, con le stesse modalità ed abiti, nella giornata di martedì scorso sempre ai danni di una farmacia in zona Talenti. Dopo gli accertamenti di rito, T.M. è stato accompagnato in carcere per rapina aggravata dall'uso delle armi e ricettazione.

Vicenza, il 'record' del postino infedele: 6 quintali di lettere mai spedite in otto anni

video Un portalettere 'infedele', un 56enne di origini napoletane residente in provincia di Vicenza, è stato denunciato dalla Polizia del capoluogo berico. Dal 2010 l'uomo nascondeva parte della corrispondenza che da dipendente delle Poste Italiane avrebbe dovuto consegnare. Gli investigatori hanno trovato più di mezza tonnellata, precisamente 573 chilogrammi, di invii postali nascosti all'interno del suo garage ma anche nella sua abitazione. Per il compartimento della Polizia Postale e delle Telecomunicazioni di Venezia si tratta del più ingente sequestro di materiale postale mai effettuato in Italia