Villa Minozzo, ritrovato l'escursionista disperso sul Cusna: il video delle ricerche

video E' stato ritrovato intorno alle 3 del mattino il 58enne escursionista reggiano che si era perso sul monte Cusna. L'uomo, che non era riuscito a prendere gli impianti di Febbio per scendere, si era incamminato a piedi lanciando l'allarme, ma si era smarrito. Le ricerche, hanno fortunatamente avuto un esito positivo alle ore 3.00 del mattino, quando alcuni tecnici del Soccorso Alpino hanno individuato l’uomo, stanco, affamato ed infreddolito (ma senza problematiche di tipo sanitario), in un canale a quota 1700 metri. Dopo averlo messo in sicurezza e averlo rifocillato, l’escursionista è stato calato, con l’ausilio di alcune corde, fino ad una piana a quota 1400 metri, dove ad attenderlo vi era un mezzo fuoristrada della stazione reggiana del Soccorso Alpino. Trasportato a valle, il cinquantottenne è stato visitato dai sanitari della Croce Verde di Villa Minozzo, ma ha rifiutato il ricovero per fare rientro in autonomia. Erano presenti sul posto anche i Vigili del Fuoco ed i Carabinieri, che hanno gestito con il Soccorso Alpino il centro di coordinamento.