Iren vende tutta la fibra ottica agli inglesi

article REGGIO EMILIA. Iren vende energia, si occupa di rifiuti ma non è certo un operatore di telecomunicazioni (tlc). Nonostante questo aveva in pancia circa 1.500 chilometri di fibra ottica, un fascio di cavi sotterranei che attraversa Piacenza, Parma fino a Reggio Emilia, con i quali offre servizi di...

di Enrico Lorenzo Tidona

Borse Ue, «bruciati» 140 miliardi

MILANO. A metterli in fila si scriverebbe il manuale di tutto quanto può affossare i mercati: consumi fermi, inflazione in crescita, speranze di ripresa ai minimi degli ultimi anni, petrolio alle stelle, euro super quotato. Anche se il problema vero rimane un altro: la crisi di fiducia v

Nuove cordate in pista per Telecom Italia

MILANO. Massima tensione su Telecom. A due giorni dall’assemblea degli azionisti, in Borsa è transitato oltre il 5% del capitale sociale. Gli scambi sono stati molti intensi fin dai primi minuti e, in totale, sono passate di mano 655 milioni di azioni. Il titolo, in calo in mattinata, è

Gigi Furini

Lo scorporo di Openreach

MILANO. «Il guardiano di un bene nazionale»: lo slogan campeggia sul sito di Openreach, la società che è stata scorporata sul piano contabile e gestionale da British Telecom - che ne mantiene la proprietà - e messa sotto la lente di Ofcom, l’ente regolamentare britannico delle comunicazi

Una legge per salvare la rete

ROMA. Prima l’intervista al calor bianco a 'Repubblica”, poi le dimissioni di Rossi tornano ad agitare la politica sul caso Telecom. Proprio mentre il governo sembra invece voler mettere la sordina a qualsiasi polemica. Incaricati da Romano Prodi, pur fra mille cautele e raccomandaz

Tiscali ai massimi sulle voci di opa

MILANO. Strappo nel finale della seduta in Borsa per Tiscali sulel voci di una possibile opa, con la società sarda che chiude in rialzo del 5,85% a 2,75 euro, il massimo dallo scorso maggio. Il movimento, con il titolo che è iniziato a salire poco prima delle quattro di pomeriggio per po

Negli States decidono le scuole

ROMA. L’Italia, con il decreto firmato dal ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni, affila le armi contro i siti pedopornografici prevedendone l’oscuramento immediato. Ecco una breve panoramica dell’ applicazione dei sistemi di oscuramento dei siti web in paesi occidentali: Regno