Le offerte donate dalla famiglia per realizzare giochi inclusivi

«Siamo onorati che la famiglia Ruini abbia voluto ricordare il proprio caro donando offerte per la realizzazione di giochi inclusivi accessibili per tutti i bambini, anche disabili, che verranno installati presso il parco Collinette in via Amendola. Per onorare la memoria di Francesco, non mancherà la casetta dove si produce il miele, per riflettere sull'importanza delle api nel nostro ambiente e per la preservazione del territorio, proprio come voleva Francesco». Così il sindaco di Rio Saliceto Lucio Malavasi, che ieri era presente al funerale di Francesco Ruini, l'apicoltore di 66 anni, morto in Ghana dopo essere stato assalito da uno sciame di api.«Personalmente conosco Francesco da tantissimi anni - ha proseguito -. Addirittura da quando, giovane casaro, aiutava il padre e la madre nel duro lavoro di produzione e vendita del formaggio. Era una tappa abituale che io, assieme a mia mamma, facevamo spesso». Una cosa importante che la famiglia ha desiderato fare è quella di ricordare il proprio caro non con i pur graditi fiori, ma donando offerte a un progetto del Comune di Rio Saliceto condiviso con la famiglia Ruini.«Rio Saliceto è uno dei Comuni all'avanguardia in Regione. Già da anni sta lavorando in tal senso e sono già presenti diversi giochi inclusivi nel parco comunale Giacomo Ulivi», spiegano dall'ente. Ora al "Progetto per la realizzazione di giochi inclusivi per il diritto al gioco e allo sport dei bambini e dei ragazzi con disabilità" si aggiungeranno anche quelli realizzati grazie alla generosità dai Ruini. -- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI